Strage in una scuola: 12enne spara a insegnante e compagni, poi si uccide

Il terribile episodio è avvenuto in una scuola privata nel nord del Messico: anche l’insegnante sarebbe morta e altre quattro persone sono rimaste ferite.

Ha sparato alla sua insegnante e ad alcuni compagni di classe in una scuola privata nel nord del Messico, poi si è tolto la vita. L’autore del folle gesto è un alunno di soli dodici anni dodici anni: secondo quanto riferito dalla Polizia e riportato dai media, ha improvvisamente tirato fuori una pistola dalla sua borsa e aperto il fuoco. Il terribile episodio è avvenuto nell’istituto Colegio Cervantes di Torreon, nello Stato di Coahuila, al confine con gli Stati Uniti, all’inizio delle attività scolastiche. L’insegnante è morta e altre quattro persone sono rimaste ferite, a quanto pare in modo grave. Tre alunni e un altro insegnante sarebbero stati portati in ospedale per cure di emergenza.

Leggi anche –> Finlandia, studente assalta una scuola armato di spada: un morto e 10 feriti

Leggi anche –> Mamma denuncia il figlio alla polizia: “Stava progettando una strage”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Un’ennesima strage tra i banchi di scuola

La locale Procura si è subito recata nella scuola per avviare le prime analisi e i rilievi del caso. Il delegato regionale della Procura generale, Maurilio Ochoa, ha intanto fatto sapere che il 12enne aveva con sé due armi, una di piccolo calibro e un’altra di maggiore calibro. E, contrariamente a quanto riferito inizialmente dai media, la sparatoria non sarebbe avvenuta all’interno di una classe.

Prima di aprire il fuoco, infatti, il ragazzino avrebbe chiesto il permesso di lasciare l’aula per cambiarsi i pantaloni. Non vedendolo tornare, la sua insegnante è uscita a cercarlo e quando lo ha trovato gli ha chiesto conto delle armi che aveva con sé. A quel punto il 12enne le ha sparato. Le cause del folle gesto sono ovviamente tutte da chiarire. Ochoa ha dichiarato che l’alunno era considerato un ottimo studente, con “buoni voti”, e non risulta che fosse depresso o vittima di bullismo. Le autorità stanno ora cercando di mettersi in contatto con i genitori dello studente, che a quanto pare viveva con sua nonna.

Leggi anche –> Sparatoria a scuola | giovane killer compie una strage e si uccide | VIDEO

Leggi anche –> Brasile, strage in una scuola di San Paolo: 8 morti – VIDEO

EDS