Home News Formia, spara e uccide la sua famiglia e poi si toglie la...

Formia, spara e uccide la sua famiglia e poi si toglie la vita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:46
CONDIVIDI

Formia, spara e uccide la sua famiglia e poi si toglie la vita. Tragedia in pieno centro città, in provincia di Latina. Procedono in queste ore le indagini per ricostruire quanto accaduto.
Formia, spara e uccide

Un uomo di 64 anni ha sparato e ucciso la cugina e il marito entrando nella loro casa. Subito dopo ha deciso di togliersi la vita. La tragica vicenda è avvenuta a Formia, in provincia di Latina.

Leggi anche –> Il diario di un padre che ha sterminato la famiglia: “Stasera li ucciderò”

Leggi anche –> Lite in famiglia: spara e uccide la moglie alle porte di Roma

Formia, tragedia in centro: uccide i suoi familiari e poi si toglie la vita

E’ successo tutto poco prima delle 18.00 di questo pomeriggio. E’ stato allora infatti che è stato dato l’allarme per ciò che era accaduto probabilmente poche ore prima. Dovevano essere circa le 14.00 infatti quando Pasqualino Forcina, 64 anni, ha sparato e ucciso in questo modo la cugina, Fausta Forcina, 67 anni e il marito di lei, Giuseppe Gionta, 70 anni, accorso in suo aiuto. La tragedia è avvenuta in una palazzina posta al centro di Formia, in provincia di Latina, precisamente in piazza Mattei. Dopo aver compiuto l’uccisione dei propri familiari, il 64enne è tornato nella propria abitazione e si è tolto la vita con la stessa pistola calibro 22 che aveva utilizzato per compiere il duplice omicidio. Tra i motivi che potrebbero aver dato vita a quanto accaduto potrebbero esserci state ragioni di natura economica legate forse ad una eredità. Non si esclude attualmente nessuna ipotesi poiché ancora i dettagli su quanto accaduto sono oggetto in queste ore delle indagini da parte degli inquirenti.

Se vuoi conoscere tutte le notizie in tempo reale CLICCA QUI

E’ stata una condomina della palazzina nella quale è avvenuto il delitto ad avvisare i carabinieri poco prima delle 18.00, dopo aver notato il corpo senza vita della donna per le scale. Sul posto proseguono le indagini da parte dei Carabinieri. Sopraggiunto anche il magistrato della Procura di Cassino per procedere al sopralluogo. La coppia vittima del tragico evento viveva al primo piano della palazzina, mentre l’uomo che ha compiuto il delitto al secondo. Il corpo della donna è stato rinvenuto per le scale poiché probabilmente la signora Forcina era uscita dal proprio appartamento in cerca di aiuto, dopo essere stata ferita.