Pupo, la rivelazione sulle due mogli: “A letto abbiamo deciso di fare così”

Lo storico cantante fiorentino Enzo Ghinazzi, in arte Pupo ha parlato più volte dell’aspetto particolare della sua vita rappresentato dalla sua bigamia.

Pupo senza freni
(Getty Images)

L’artista è conosciuto per gli eccessi del suo passato e per il fatto che ad oggi intrattiene una relazione con due donne, la moglie e l’amante che recentemente ha dichiarato di amare entrambe.

Leggi anche –> Amante di Pupo, chi è Patricia Abati: età, vita, storia di una delle compagne del cantante

A proposito della frequenza dei rapporti sessuali con le due donne Pupo ha recentemente spiegato: “Alla fine a 63 anni faccio sesso una volta a settimana è già grasso che cola. Al massimo. Riesco a farlo ancora una volta alla settimana”.

Leggi anche –> La bigamia di Pupo tra moglie e amante: “Amo entrambe, non posso farne a meno”

Medie che fanno un po’ ombra alla sua fama di amante focoso, ma Pupo spiega che con l’età il rapporto con le donne e con il sesso si modifica radicalmente ed ecco come: “C’è da valutare come fare sesso ad una certa età. Il sesso non si fa solo introducendo il pene nella vagina e dicendogli, come diceva un mio amico: eiacula. In qualche modo il sesso lo si fa anche attraverso altre pratiche che nel tempo, quando uno diventa più grande, diventano anche più delicate… si può fare sesso solo toccandosi”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Pupo: “Portavo la cocaina ai colleghi”

In una seconda parte dell’intervista Pupo parla della sua simpatia per Salvini, ma spiega di non essere d’accordo né sull’introduzione della legittima difesa con arma da fuoco né sulla politica riguardante le droghe leggere. A suo avviso, infatti, l’alcol fa più danno delle droghe leggere e questo lo dice con cognizione di causa, visto che suo padre è stato consumato dall’alcolismo: “Mio padre aveva un problema di alcolismo, fa molti più danni l’alcol”.

Parlando di droghe, il cantante torna indietro con la memoria a quando era giovane e stava incidendo un album a Milano. Pupo spiega che alcuni suoi colleghi avevano bisogno di “Benzina” e che lui andava a comprarla. A questo punto Cruciani cerca di fargli esplicitare l’affermazione e chiede: “Compravi cocaina per questi colleghi?” e il vulcanico cantante toscano risponde senza remore: “Esatto”.

Pupo