Darko Kovacevic | chi è l’ex calciatore della Juventus vittima di un agguato

Kovacevic attentato: in passato in forza a Juventus e Lazio, l’ex nazionale serbo è finito nel mirino di un killer. I risvolti dell’evento e cosa sa la polizia.

Kovacevic attentato
Darko Kovacevic attentato FOTO viagginews

Attentato ai danni di Darko Kovacevic. L’ex attaccante di Juventus e Lazio, oltre che della Jugoslavia ai tempi, è stato raggiunto da diversi colpi di arma da fuoco alla periferia di Atene, in Grecia. Kovacevic vive lì da tempo, avendo militato per due stagioni nella titolatissima compagine locale dell’Olympiakos. Poi è diventato dirigente dello stesso sodalizio biancorosso.

LEGGI ANCHE –> Juve Lazio 1 a 3 | Supercoppa Italiana ai biancocelesti | tabellino

L’attentato a Kovacevic si è verificato per la precisione nella località di Glifada, durante la serata di martedì 7 gennaio 2020. Ricostruita la dinamica dell’accaduto, con l’ex calciatore che stava facendo ritorno a casa. All’esterno della sua abitazione c’era un individuo che lo stava aspettando. Ed appena lo ha visto, è sceso a sua volta da un’auto, cominciando a sparare diverse volte contro il serbo.

LEGGI ANCHE –> Icardi potrebbe tornare in Italia: Juventus pronta all’assalto

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Kovacevic attentato, auto e pistola dell’aggressore trovati bruciati

Il dirigente dell’Olympiakos non è stato colpito da alcun proiettile. Ma mentre si dava alla fuga, cercando di trovare un riparo, è caduto ferendosi ad una gamba. All’attentatore tanto è bastato: è subito fuggito, lasciando il veicolo utilizzato in una zona poco distante. La vettura è stata ritrovata completamente bruciata, con all’interno la pistola utilizzata per esplodere i colpi. Le forze dell’ordine greche ritengono che alla base di tutto ci fosse la volontà di non uccidere. Ma soltanto di spaventare. Questo attentato nei confronti dell’ex bianconero e laziale pare sia avvenuto solamente a scopo intimidatorio.

La carriera: ha giocato in cinque campionati e con due nazionali

La carriera di Kovacevic è iniziala con il Proleter Zrenjanin nel 1992, proseguendo poi con la Stella Rossa, lo Sheffield Wednesday e la Real Sociedad. Poi nel 1990 l’approdo con la Juventus, con la quale Kovacevic rimane fino al 2001. Sono 11 i gol segnati in 47 presenze di campionato in Serie A per lui, che la stagione successiva passa alla Lazio. Ma in biancoceleste non avrà fortuna, con sole 7 apparizioni in campionato. Segue un altro quinquennio decisamente più fortunato ancora con la Real Sociedad, prima delle ultime due stagioni della carriera con l’Olympiakos. Vanta anche 51 convocazioni e 9 gol con la Jugoslavia e 8 chiamate ed una rete con la Serbia e Montenegro. Alla Juve fu la riserva dei vari Del Piero, Zidane e Filippo Inzaghi.