Antonio Zequila, la storica lite con Adriano Pappalardo: “Ti uccido”

In una puntata di Domenica In del 2006, Antonio Zequila perde la testa è comincia ad urlare e minacciare Adriano Pappalardo per una frase sulla madre.

Siamo abituati a vedere Antonio Zequila in televisione come una persona composta, ma c’è stato un’occasione in cui la calma l’ha persa completamente. Era il 2006 e tra gli ospiti c’era anche il compianto Adriano Pappalardo. I due già da qualche settimana battibeccavano in studio e prima di quella diretta avevano avuto un confronto nei camerini che ha molto indispettito l’attore.

Appena cominciata la diretta, Mara Venier non riesce nemmeno a finire di presentare gli ospiti in studio che si scatena il putiferio. Zequila cerca di mantenere la calma raccontando quanto gli aveva detto precedentemente il cantante. Mara gli concede spazio, ma non immagina quello che succederà dopo: “Eravamo tra di noi e lui ha detto ‘Antonio Zequilia pur di avere successo, non dico il verbo, anche tua madre”.

Leggi anche ->Tina Cipollari e Antonio Zequila, cosa sta accadendo davvero tra loro due

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Antonio Zequila: “Non parlare mai più di mia madre”

A quel punto la conduttrice cerca di riportare l’ordine rimbrottando Pappalardo per il commento sconveniente sulla madre di Zequila, ma questo non glielo permette perché la sovrasta con la voce e perde la pazienza: “Finché io e te litighiamo va bene su tutto, non ti permettere, non ti permettere” la voce comincia ad alterarsi ed i nervi prendo il sopravvento: “Non ti permettere mai più di nominare mia madre, Non ti permette mai più capito? A nominare mia madre, mai, mai! Ti spacco la faccia io, str***o. Ti uccido, lo uccido io”.

Una scena poco edificante dopo la quale Mara Venier ha costretto Zequila a chiedere scusa in diretta per il suo comportamento. Dopo quella puntata il direttore della Rai ha anche sospeso la trasmissione per una settimana, riservandosi di prendere provvedimenti contro la conduttrice per non aver mandato la pubblicità. Alla fine, però, tutto si è risolto e la settimana seguente ‘Domenica In’ è andato in onda regolarmente.