Femminicidio | 18enne accoltella fidanzata 27enne al secondo giorno di convivenza

Un tentativo di femminicidio avvenuto in circostanze controverse. Colpevole un giovane di 18 anni, che dopo un solo giorno di convivenza ha ferito la compagna più grande.

femminicidio
Tentato femminicidio di un 18enne ai danni di una 27enne FOTO viagginews

Un tentato femminicidio è avvenuto a Locri, dove un 18enne ha accoltellato ripetutamente la propria fidanzata di 27, rischiando di ucciderla. La furiosa aggressione è avvenuta al secondo giorno di convivenza della coppia, che proprio ieri era andata ad abitare insieme.

LEGGI ANCHE –> Aggressione con acido | 44enne sfregia il suo amante di 28 anni

Una convivenza che fin da subito si è rivelata turbolenta. La ragazza, originaria di cuba, si trova ricoverata in prognosi riservata in ospedale a Reggio Calabria, con alcune ferite al petto ed al ventre, oltre che alla giugulare. In totale ha ricevuto 14 colpi di coltello, al culmine di una lite furibonda con il ragazzo. La vittima versa attualmente in gravi condizioni, anche se per fortuna non è in pericolo di vita. Lui, identificato come Giancarlo Martelli, subito dopo il mancato femminicidio ha provato a nascondersi. Le forze dell’ordine lo hanno facilmente individuato all’interno di un punto nascosto del sottotetto di quella che sarebbe dovuta essere la sua nuova casa. Aveva ancora gli abiti macchiati di sangue.

LEGGI ANCHE –> Turisti italiani morti a Cuba | tragico incidente in vacanza | FOTO

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Femminicidio, il 18enne era già noto alle forze dell’ordine

Sono stati nel dettaglio i carabinieri di stanza a Locri a bloccarlo, intervenendo di notte a seguito di una segnalazione. La ragazza cubana si trovava all’esterno di casa, sul pianerottolo del suo appartamento, ferita e ricoperta di sangue. Lei lavorava come estetista nelle località limitrofe ed aveva conosciuto il proprio – a questo punto certamente ex – compagno solamente da poco tempo. Il 18enne si è poi scoperto essere già noto alle autorità. Nei suoi confronti è spiccata l’accusa di tentato omicidio, oltre che di intralcio alla giustizia. Infatti avrebbe provato a cancellare le prove del mancato delitto. Adesso è attualmente recluso in carcere.