Terremoto Mar Tirreno | violenta scossa tra Calabria e Sicilia

Le apparecchiature dell’INGV hanno fatto registrare un terremoto nel Mar Tirreno, in una zona compresa tra la Calabria e la Sicilia. Il punto.

Terremoto Mar Tirreno
Forte terremoto nel Mar Tirreno tra Calabria e Sicilia

Un forte terremoto nel Mar Tirreno ha avuto luogo quest’oggi a tarda mattinata. Alle ore 12:10 i sismografi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia hanno fatto segnare magnitudo 4.0, a seguito del manifestarsi di un forte movimento tellurico.

LEGGI ANCHE –> Terremoto Eolie: Lipari trema nel giorno di Capodanno

Il tratto interessato è nello spazio di acqua compreso tra la Calabria e la Sicilia, a metà percorso tra le Isole Eolie e le coste calabresi. Alcune persone sulla terraferma che si affaccia sul mare hanno avvertito debolmente il terremoto nel Mar Tirreno. Con tutta probabilità l’evento naturale trae origine da fenomeni di natura vulcanica. La zona interessata è particolare, a causa della presenza del vulcano sottomarino Marsili e collegato all’arco delle Eolie, che procede anche sotto il livello del mare.

LEGGI ANCHE –> Terremoto Albania | scossa fortissima a Capodanno nella notte

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Terremoto Mar Tirreno, sisma avvenuto ad una profondità considerevole

La profondità del terremoto è stata stimata come molto profonda, essendo collocata a 145 chilometri sott’acqua. La distanza dalla terra è di 30 km dalle Eolie, 30 da Messina e 40 da Reggio Calabria. Anche nella giornata di ieri, nella zona di Messina, c’era stato un tremito della terra. Pari a 2.7 gradi di magnitudo, in questa circostanza c’erano state persone in grado di percepire il tutto nelle località di Terme Vigliatore, Cerami, Mistretta, Castel di Lucio e Nicosia. Anche se la bassa intensità non ha destato null’altro se non una fugace apprensione. Difatti non si segnala alcun danno a cose o persone.