Pietro Genovese: “Sconvolto e devastato per Gaia e Camilla”

Investimento mortale a Roma, interrogatorio di garanzia per Pietro Genovese, che spiega: “Sconvolto e devastato per Gaia e Camilla”.

pietro genovese
Incidente Roma Pietro Genovese FOTO viagginews

Pietro Genovese nel corso dell’interrogatorio di garanzia davanti al gip durato circa un’ora ha ricostruito quanto avvenuto la sera in cui ha investito Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli. Ribadisce quanto era emerso finora: “Sono sconvolto e devastato per quello che è successo”.

Leggi anche –> Incidente Roma | “La posizione di Pietro Genovese potrebbe alleggerirsi”

I suoi legali Franco Coppi e Gianluca Tognozzi spiegano: “Questa è una tragedia per tutte e tre le famiglie coinvolte. Genovese non è il killer descritto e merita rispetto e comprensione come le famiglie di queste due ragazze”.

Leggi anche –> Gaia e Camilla, uccise a Roma | Parla Davide Acampora, in auto con Pietro Genovese

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le accuse a Pietro Genovese e la difesa dei suoi legali

Aggiungono quindi che il loro assistito “ha risposto alle domande. Ad ora non abbiamo presentato istanza di attenuazione della misura cautelare. Rifletteremo anche su un eventuale ricorso al Riesame”. Le loro parole lasciano intendere che probabilmente non vi saranno ricorsi o richieste di misure alternative alla detenzione domiciliare.

Il giovane si era difeso sostenendo che le 2 adolescenti sono passate col rosso, ma intanto le indagini non si fermano. Appare comunque chiaro che il suo tasso alcolemico fosse oltre il consentito. Inoltre, potrebbe aver assunto droghe prima di mettersi alla guida. Diversi sono gli aspetti da chiarire, compreso appunto il presunto stato di alterazione del giovane, altrettante sono già le polemiche riguardanti proprio la versione dei fatti del figlio del noto regista.

Pietro Genovese