Iva patente | provvedimento ufficialmente operativo col 2020

Iva patente, la contestata misura annunciata dal Governo a fine 2019 è entrata in vigore il 1° gennaio del 2020, cosa c’è da sapere.

Iva patente
Iva patente provvedimento al via con lo scoccare del 2020 FOTO viagginews

Dal 1° gennaio 2020 è entrato in vigore il provvedimento che introduce l’Iva per conseguire la patente di guida. Una misura annunciata lo scorso 27 ottobre nel novero del decreto fiscale relativo per l’anno che si è appena aperto. E con lo scoccare proprio del 2020 ecco che tale provvedimento ha acquisito la piena operatività.

LEGGI ANCHE –> Patente, stangata dall’Agenzia delle Entrate: costerà molto di più e non solo

Questo comporta un aumento del 22% (misura coincidente proprio con l’attuale ammontare dell’imposta sul valore aggiunto, n.d.r.) al quale tutte le scuole guida d’Italia si adegueranno. Scatta anche un aumento per il costo totale di coloro che hanno necessità del servizio per ottenere la idoneità stradale. Va comunque precisato che l’Iva per la patente non riguarderà tutte le classi di documento esistenti. Sarà infatti relativa solamente a quelle di tipo B e C1.

LEGGI ANCHE –> Foto sulla patente con il velo: negata se hai il cancro

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Iva patente, esclusi i documenti di tipo A

Escluse quindi le A, che sono invece collegate al via libera per poter guidare moto e scooter. Dal 1972 era in vigore una esenzione che questa misura ha fatto cadere. Nell’ambito di tale provvedimento si era parlato anche di una sorta di recupero retroattivo che avrebbe riguardato i 5 anni fiscali precedenti. Le associazioni di categoria però avevano effettuato una levata di scudi, protestando contro quanto promulgato dal corrente governo. A settembre ha avuto luogo uno sciopero, al culmine delle proteste. E grossi disagi hanno fatto seguito a questa situazione di disagio, con non pochi esami e lezioni programmate poi saltate. Questo ha portato alla fine ad escludere le patenti A, come appena detto. Ma non ci sarà la retroattività.