Gem Boy: chi sono, la storia della band di Cristina D’Avena

Chi sono i Gem Boy, la storia della band di Cristina D’Avena: gli esordi e il successo commerciale, i brani più famosi e le polemiche.

(foto pubblico dominio)

Nati a Bologna nei primi anni Novanta, i Gem Boy sono una rock band demenziale italiana che si è fatta conoscere per i suoi testi scurrili. In un primo momento, si divertono a rivedere i testi di canzoni famose, soprattutto sigle di cartoni animati, con riferimenti sessuali, spesso privi di allusioni e diretti.

Leggi anche –> Cristina D’Avena, battuta sessista al concerto: “Mi scuso…”

Inoltre, sempre facendo riferimento ai cartoni animali, ne ‘denunciano’ la poca credibilità. Fortunato, sul tema cartoon, è il loro incontro con Cristina D’Avena, con la quale avviano una fruttuosa collaborazione. Spesso infatti si esibiscono anche insieme. Inutile dire che il loro linguaggio – per così dire – ‘boccaccesco’ finisce anche per procurargli dei guai.

Leggi anche –> Gem Boy: la band di Cristina D’Avena e la battuta su Luxuria – VIDEO

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

I Gem Boy dagli esordi al successo commerciale

(screenshot video)

Tra i primi successi della band, ci sono ‘C’ho il pisellone’ e ‘Orgia Carton!’, quest’ultima una rivisitazione delle sigle dei cartoni animati giapponesi con riferimenti sessuali. Negli anni 2000, arriva poi il riconoscimento del loro lavoro a livello commerciale: in particolare, nel 2002 arrivano secondi al Festival di Sanscemo, esibendosi davanti a Freak Antoni degli Skiantos, che quell’anno conduce la kermesse canora. Sempre nello stesso anno vincono il MEI, il meeting delle etichette indipendenti, come miglior autoproduzione dell’anno.

I dischi di quegli anni vendono costantemente tra le 15 e le 20mila copie e i concerti della band rock sono continui sold out. Verso la fine degli anni Zero, inizia la loro collaborazione con Cristina D’Avena, spesso ospite dei loro concerti, fino a quasi diventare una presenza fissa. Inoltre, arriva anche il successo televisivo, con la partecipazione in versione ridotta, i cosiddetti ‘Gem Boy Bikini’, a Colorado Cafè, su Italia 1. Della band originaria, solo Carlo Sagradini “CarlettoFX” fa tutt’oggi parte del gruppo. L’altro fondatore, Giacomo Sfragaro, è uscito dalla band nel 2001. Il più longevo dopo Sagradini è invece Max Vicinelli, nei Gem Boy dal 1996. Il gruppo nel 2018 ha pubblicato il settimo album ‘ufficiale’, ovvero ‘Quelli che… Orgia Cartoon’. Hanno collaborato col noto comico Giuseppe Giacobazzi, che con loro ha inciso con loro i dischi Sbollata e Fiches. Insieme hanno preso parte anche al film, divenuto poi una web-series, ‘Iros’.