Botti Capodanno | 48 feriti a Napoli | gravi incidenti a Bari e Milano

Sono diversi i feriti per i botti di Capodanno anche questa volta. Il passaggio dal 2019 al 2020 ha visto tanti ricoveri a Napoli, m avvengono altrove però i casi più gravi.

botti capodanno feriti
Botti Capodanno tanti i feriti anche gravi FOTO viagginews

Anche quest’anno i botti di Capodanno hanno fatto diversi feriti. Il consueto bollettino di guerra che si registra nel passaggio tra il vecchio ed il nuovo anno ha portato al ferimento di ben 48 persone nella sola Napoli. Con un aumento di 9 incidenti rispetto ai 37 di inizio 2019.

LEGGI ANCHE –> Incidenti Capodanno | un morto ad Ascoli per spegnere un incendio

Tra i feriti per i botti di Capodanno nel Napoletano figurano anche tre minorenni, ma per fortuna nessuna fra tutte queste persone ha ricevuto un ricovero in gravi condizioni. Molti casi si sono riscontrati a Pozzuoli e dintorni, con un 65enne ed un 67enne che sono rimasti feriti in casi diversi. Il più delle volte ci sono state situazioni nelle quali dei petardi sono esplosi in maniera imprevista prima di essere lanciati. Pochi i giorni di prognosi per tutte le persone interessate. A Fuorigrotta, dove sorge lo stadio ‘San Paolo’, due individui sono stati invece raggiunti da un razzo che li ha colpiti alle spalle. Nessuna grave conseguenza.

LEGGI ANCHE –> Capodanno 2020 | Tutti i concerti nelle città più importanti d’Italia

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Botti Capodanno feriti, gravi incidenti a Bari e Milano

Altri due giorni di prognosi invece per una persona raggiunta alla gamba dallo scoppio ravvicinato di un petardo. In generale gli incidenti per i botti di Capodanno hanno riguardato mani ed occhi dei malcapitati. I casi più gravi però sono avvenuti altrove. A Canosa di Puglia, in provincia di Bari, un giovane ha perso l’uso di un occhio dopo lo scoppio ravvicinato di un mortaretto. Nella città pugliese poi diversi cassonetti sono stati dati alle fiamme, presumibilmente in tutti i casi in maniera accidentale, mentre ha preso fuoco anche il balcone di una palazzina all’interno del quartiere Libertà.

Nel Milanese un giovane perde le dita

Infine a Limbiate, in provincia di Milano, un ragazzo di 24 anni si è visto amputare alcune dita di una mano. Stava curando uno spettacolo pirotecnico con centinaia di esplosivi e di fuochi all’interno del parcheggio di una piscina. Poi l’imprevisto, quando mancava ancora da accendere circa metà del materiale. Lui è stato subito ricoverato in ospedale, mentre le forze dell’ordine hanno sequestrato il materiale inesploso.

LEGGI ANCHE –> Capodanno 2020: il primo e l’ultimo del mondo

Gestione cookie