Niccolò Agliardi, i figli del cantante italiano: la scelta dell’artista

La scelta dell’artista Niccolò Agliardi, i figli in affido del cantante italiano: cosa ha fatto dopo l’incontro a ‘Braccialetti Rossi’, chi è Federico.

Niccolò Agliardi, classe 1974, noto cantante italiano, che deve parte del suo successo alla colonna sonora della fiction ‘Braccialetti rossi’, ha pubblicato a dicembre 2019 ‘Di cosa siamo capaci’, il suo ultimo singolo. Nel video del brano appare Vanessa Incontrada, attrice italo-spagnola molto amata. La canzone parla di amore, amicizia e dell’importanza della parola ‘famiglia’. Proprio grazie all’esperienza con ‘Braccialetti rossi’, il cantautore ha scelto di prendere contatti con la fondazione L’Albero della Vita, che si occupa di figli in affido.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La scelta dei figli in affido di Niccolò Agliardi

Autore del libro ‘Per un po’, Niccolò Agliardi rivela di aver scoperto cosa sia l’affido proprio a contatto con uno di questi piccoli attori, che aveva vissuto questa esperienza. Ha raccontato a ‘Vanity Fair’ qualche settimana fa: “Sradicare un bambino dalla sua famiglia d’origine è una forte violenza, non è semplice, e la legislazione in materia è ancora nebulosa. Però va detto che in Italia il meccanismo funziona abbastanza bene, tra tribunali e servizi sociali”. Così il cantautore sceglie di prendere in affido Federico, un ragazzo di 17 anni.

La convivenza, ci tiene a precisare il cantante, non è stata affatto semplice. Poi però “accetti l’estraneità in casa, un’estraneità che cerci di trasformare in familiarità. Forse per me è stata una paternità più facile visto che sull’accoglienza sono un campione. Magari a cambiare il pannolino sarei stato meno bravo”. Dopo Federico, per Niccolò Agliardi arriva un nuovo ‘confronto’: “Da qualche mese sono diventato padre affidatario di un secondo figlio che è arrivato in casa mia che aveva solo 14 anni e ha colmato quello spettro di azioni che competono ad un padre naturale, come ad esempio insegnare a farsi la barba. A Federico avevo poco da insegnare, dovevo solo traghettarlo verso l’età adulta”.

Niccolò Agliardi chi è