Valanga in Val Senales: due morti, un bambino in gravi condizioni

Due persone hanno perso la vita sotto un’enorme valanga che si è abbattuta su una pista da sci sul ghiacciaio della Val Senales, in Alto Adige. 

Due morti – una donna e una bimba di sette anni – e tre feriti: è questo il bilancio dell’enorme valanga che si è abbattuta su una pista da sci sul ghiacciaio della Val Senales, in Alto Adige. Nella stessa regione pochi giorni fa una grande massa nevosa aveva travolto e ucciso uno snowboarder tedesco.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Un’altra valanga che non perdona

Come detto, la valanga si è abbattuta su una pista da sci sul ghiacciaio della Val Senales, in Alto Adige, e ha fatto due vittime. Tra i tre feriti c’è un bambino in condizioni gravissime, rianimato sul posto e trasferito con l’elicottero all’ospedale di Trento. Le altre due persone sopravvissute hanno invece riportato lesioni lievi e sono state trasportate a Merano.

La tragedia è avvenuta intorno alle ore 12:00 sulla pista da sci che dal ghiacciaio, a oltre 3000 metri di quota, conduce al fondo valle. La slavina si è staccata nel tratto compreso tra la cosiddetta Forcella dei contrabbandieri e il rifugio Teufelsegg e ha investito in pieno le vittime, una comitiva di turisti tedeschi. Sul posto sono giunti tempestivamente circa 70 soccorritori del Soccorso alpino, dei Carabinieri e della Guardia di finanza, coadiuvati da tre elicotteri.

Sempre in Alto Adige, ma in Val Passiria, a nordest di Merano tra le Alpi Venoste e le Alpi dello Stubai, si è staccata un’altra valanga: una persona è in grave stato di ipotermia e sono in corso le ricerche per verificare se la massa nevosa abbia travolto altre persone. Ma questi sono solo gli ultimi di una serie di incidenti che in pochi giorni hanno già provocato sei vittime, a partire da quelli avvenuti sul Gran Sasso e sul Terminillo.

EDS