Disastro aereo | bambino estratto vivo tra i tanti morti a bordo | FOTO

Un bambino vivo nel disastro aereo avvenuto pochi giorni fa in Kazakistan. È un vero e proprio miracolo quello successo a seguito della sciagura.

Disastro aereo bambino
Un bambino vivo dopo un disastro aereo FOTO viagginews

Un bambino vivo è stato individuato ed estratto dal relitto di un velivolo precipitato in seguito ad un disastro aereo. La sciagura ha avuto luogo nei pressi di Almaty, in Kazakistan, venerdì 20 dicembre. I morti accertati tra le 93 persone a bordo sono almeno 15, ma il bilancio è destinato drammaticamente ad aumentare. Il mezzo faceva parte della flotta della compagnia Bek Air. La scoperta l’hanno fatta i numerosi soccorritori sopraggiunti per cercare eventuali superstiti. Proprio il piccolo è riuscito miracolosamente a scampare ad un tragico destino. Era intrappolato in mezzo alle lamiere e chi era presente ha documentato tutto con fotografie e video. In particolare è possibile notare un uomo in uniforme che corre attraverso la neve stringendo a sé il bambino sopravvissuto a questo disastro aereo.

LEGGI ANCHE –> Sciagura aerea: morto Gabriel Diniz, star della musica latina

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Disastro aereo, bambino sopravvissuto ma si ignorano le sue condizioni ora

Il piccolo è avvolto in un cappottino bianco. Non si conosce la sua età ma appare evidente che non possa avere più di 2 o 3 anni. Quel funzionario lo ha condotto in tutta fretta all’interno di una delle ambulanze sopraggiunte sul posto. Le condizioni di salute del piccino non sono note. L’aeroplano, un modello Fokker 100, era diretto in direzione della capitale kazaka, Nur-Sultan (nota fino a marzo 2019 come Astana). Era prima dell’alba quando il velivolo ha perso quota durante il decollo, finendo con il precipitare. Nell’impatto al suolo l’aereo ha sfondato una recinzione di cemento prima di colpire un edificio a due piani. Una sopravvissuta ha dichiarato alla stampa locale di avere sentito un “suono terrificante” prima che l’aereo iniziasse a precipitare verso terra.

LEGGI ANCHE –> Morto Rafael Henzel: si salvò dalla sciagura aerea della Chapecoense

“Sembrava di stare in un film”

“L’aereo volava con una fortissima inclinazione. Sembrava di stare in un film. Urla ovunque e persone disperate che piangevano”, riferisce la superstite. Le autorità non hanno fornito ancora alcuna spiegazione ufficiale in merito all’incidente. Si sa che la zona era colpita da una fitta nebbia quando l’aereo è precipitato. Un altro sopravvissuto, l’uomo d’affari Aslan Nazaraliyev, ha dichiarato al quotidiano ‘Vremya’ che l’aereo ha iniziato ad oscillare fortemente mentre saliva di quota. Questo già due minuti dopo il decollo. “Ad un certo punto abbiamo iniziato a cadere, non in verticale, ma seguendo una spirale. Sembrava evidente che il pilota aveva perso il controllo”. Dopo lo schianto a terra l’aero è apparso spezzato in due. Aveva colpito un condominio di piccole dimensioni, sbriciolatosi dopo l’impatto.

LEGGI ANCHE –> Precipita aere, l’immane tragedia e gli 8 italiani morti – VIDEO

Sulla sciagura indaga il governo locale

Tanti i rottami sparsi a terra dopo l’incidente. In 66 tra passeggeri e persone che erano a terra sono state condotte in codice rosso in ospedale. Il governo kazako ha dichiarato che l’aereo precipitato è stato costruito nel 1996. Il suo certificato di volo più recente, che ne attestava l’idoneità e la sicurezza, risale invece a maggio 2019. Ma come detto, nessuna spiegazione è ancora nota in merito all’incidente. Il ministero dell’Interno kazako ha comunicato ufficialmente di stare indagando su una possibile violazione delle operazioni di volo e delle norme di sicurezza.