Luca Sacchi voleva lasciare Anastasiya, ma non ci riusciva: la rivelazione del papà

Luca Sacchi voleva lasciare Anastasiya, ma non ci riusciva per un motivo commovente: la rivelazione del papà del ragazzo ucciso a Roma. 

Luca Sacchi

Torna a parlare il papà di Luca Sacchi, il giovane personal trainer ucciso davanti ad un pub a Roma in circostanze piuttosto misteriose. Nella vicenda è coinvolta anche la sua fidanzata Anstasiya Kylemnyk ed è proprio a proposito della giovane che il papà di Luca si è nuovamente espresso.

Leggi anche –> Omicidio Luca Sacchi, nuova bufera su Anastasiya: la scoperta choc degli inquirenti

Le parole del papà di Luca Sacchi

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Intervistato da Il Messaggero il papà del giovane ucciso ha svelato un retroscena mai uscito fino a questo momento: “Luca la voleva lasciare, era deciso. Ma poi un giorno mi disse: a pa’ ma se la lascio dove va? Che fa? Luca era troppo buono, non aveva cuore per lasciarla in difficoltà e, forse, anche se non era troppo convinto, continuava a volerle bene, anche per quello spirito di protezione che lo ha sempre contraddistinto”.

Inoltre è emerso anche ciò che sarebbe avvenuto la sera prima dell’omicidio. Anastasya infatti avrebbe trascorso gran parte della serata con Giovanni Princi, amico di Luca e a quanto pare amante della giovane. Il suo fidanzato con la mamma Tina l’avevano aspettata a casa per più di due ore ma lei era con Princi.