Home Mete Top Le città dove si celebra l’arrivo della Befana in modo spettacolare: dove...

Le città dove si celebra l’arrivo della Befana in modo spettacolare: dove andare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:05
CONDIVIDI

Quali sono le città dove viene celebrata la Befana in modo spettacolare con tante tradizioni storiche.

befana-città-tradizioni-dove-andare (2)
iStock

La Befana cade il 6 gennaio, un lunedì per questo 2020, e quindi diventa l’occasione giusta per regalarsi il primo lungo weekend di vacanza del nuovo anno. Dopo questa festa dell’Epifania, infatti, bisognerà aspettare a lungo prima di poter sfruttare dei ponti o delle festività per partire. Dove andare allora per celebrare la Befana? Quali sono le città che sentono e vivono con maggior ardore questa festa?

Le città dove si vive l’atmosfera perfetta per l’Epifania

Il motore di ricerca dedicato ai voli, Volagratis, ha analizzato quali sono le città dove le tradizioni legate all’Epifania sono maggiormente sentite. Ecco allora le mete da non perdersi in un weekend di vacanza per il 6 gennaio 2020.

  • Treviso: la notte che precede l’arrivo della Befana a Treviso è illuminata a festa con tanti falò. Vengono chiamati pan e vin e, sulla sommità dei falò, viene messa la Vècia, ossia un fantoccio che rappresenta proprio la Befana. Perché la si brucia? Per simboleggiare tutto ciò che di vecchio c’è e si dovrebbe buttare per dare inizio al nuovo anno senza “fardelli” del passato.
  • Cuneo: a Fugassa d’la Befana è il dolce lievitato tipico del Piemonte e della festività dell’Epifania. La curiosità è che nell’impasto vengono nascoste due fave, una bianca e una nera. Chi trova quella nera dovrà pagare il vino, chi quella bianca invece il cibo.
  • Matera: la notte del 5 gennaio viene chiamata la notte dei Cucibocca. Nel comune di Montescaglioso dei figuranti dal volto coperto, con una catena legata ai piedi minacciano i più piccoli di cucire la bocca se non andranno subito a dormire lasciando così la Befana libera di consegnare doni o carbone.
  • Urbania: la Festa della Befana si svolge qui dal 4 al 6 gennaio e accoglie centinaia di visitatori da tutte le Marche. In tre giorni la padrona della città diventa proprio lei, la Befana, che riceve le chiavi dal Sindaco e in città si trovano 4000 calze che la vecchina riempie con doni o carbone. Il 6 gennaio però c’è l’appuntamento più atteso perché la Befana viene calata dalla Torre Campanaria del Comune.