Home News Tamara Ecclestone in stato di shock dopo la rapina: rubati 50 milioni...

Tamara Ecclestone in stato di shock dopo la rapina: rubati 50 milioni in gioielleria

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:05
CONDIVIDI

Tre ladri si sono intrufolati nella villa londinese di Tamara Ecclestone ed hanno rubato la bellezza di 50 milioni di sterline in gioielli.

Ha fatto sensazione la rapina andata in porto a Kensinton, nella residenza londinese della figlia di Bernie Ecclestone, Tamara. Approfittando dell’assenza della ricca ereditiera del numero 1 della Formula 1, i ladri si sono introdotti nella sua villa da 57 stanze ed hanno trafugato qualsiasi oggetto prezioso abbiano trovato. Oltre a rovistare in ogni cassetto e rubare 50 milioni di sterline in gioielli, i ladri hanno anche rotto una finestra e messo a soqquadro tutta l’abitazione.

Ciò che rende sorprendente il furto sono le modalità con le quali è avvenuto, visto che la villa di Tamara Ecclestone gode di un servizio di security al cancello h24. All’interno ci sono telecamere che permettono loro di guardare cosa accade nel giardino e vicino gli ingressi. Inoltre pare che ci siano ronde costanti per le stanze da parte degli uomini della sicurezza ogni ora.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Furto in casa Ecclestone, si cercano i ladri

Ovviamente il furto subito ha scioccato e fatto infuriare la padrona di casa. Inquietati dall’accaduto anche i vicini che adesso temono che si possano verificare altre rapine in zona. Se i ladri sono riusciti ad entrare nella casa più sicura di Kensinton, infatti, nulla gli vieterebbe di entrare anche nelle altre abitazioni. L’incidente, prima riportato dai media, è stato confermato da un portavoce della famiglia Ecclestone che ha dichiarato: “Posso tristemente confermare che c’è stata un’intrusione in casa. Gli uomini della sicurezza stanno collaborando con la polizia per risolvere la questione”. Il furto è stato confermato anche dalla Polizia, nel cui comunicato si legge che non ci sono ancora arresti e che le indagini sono in corso.