Matteo Garrone, chi è: età, vita privata, carriera del regista romano

Matteo Garrone è uno dei registi più acclamati dal pubblico e dalla critica internazionale. Ecco tutto quel che c’è da sapere su di lui. 

Regista, sceneggiatore e produttore (con la casa Archimede), Matteo Garrone è uno dei nomi di punta nel panorama cinematografico italiano e internazionale. Ha ottenuto grande successo grazie alla trasposizione cinematografica di Gomorra, vincitore del Grand Prix Speciale della Giuria al Festival di Cannes, di 5 European Film Awards, 7 David di Donatello e nominato ai Golden Globe per il miglior film straniero. Ma il suo talento ha dato molti altri frutti. Conosciamolo più da vicino.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’identikit di Matteo Garrone

Matteo Garrone è nato a Roma il 15 ottobre 1968, figlio del critico teatrale romano Nico Garrone e della fotografa Donatella Rimoldi (figlia a sua volta di Adriano Rimoldi, attore spezzino degli anni ’40). Si è dedicato al cinema fin da giovane: dopo il diploma al Liceo artistico Ripetta, nel 1986 ha lavorato come aiuto-operatore, per poi dedicarsi a tempo pieno alla pittura. Nel 1996 ha vinto il Sacher d’Oro con il cortometraggio Silhouette, che l’anno successivo è diventato uno dei tre episodi del suo primo lungometraggio Terra di mezzo, un collage di tre storie di immigrazione a Roma. Lo stesso anno ha girato con Carlo Cresto-Dina un documentario a New York sul pentecostalismo, Bienvenido espirito santo.

Nel 1998 Matteo Garrone ha girato a Napoli, sempre per Cresto-Dina, il documentario Oreste Pipolo, fotografo di matrimoni, e con Massimo Gaudioso e Fabio Nunziata Il caso di forza maggiore, tratto da un racconto di Massimo Bontempelli. Sempre nel 1998 il suo secondo lungometraggio, Ospiti, è stato premiato alla Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia. E ancora: Estate romana (2000), L’imbalsamatore (2002), con cui si aggiudica il David di Donatello per la migliore sceneggiatura, Primo amore (2004). Nel 2006 il regista ha fatto un cameo nel film Il caimano di Nanni Moretti, nel ruolo di un direttore della fotografia.

Come accennato, il grande successo di pubblico per Matteo Garrone arriva nel 2008, quando esce nei cinema italiani Gomorra, tratto dal libro-inchiesta di Roberto Saviano, che vince il Grand Prix al Festival di Cannes, oltre che riconoscimenti di miglior film, regia, sceneggiatura, fotografie, interpretazione maschile agli European Film Awards e una nomination al Golden Globe. Lo stesso anno Garrone ha prodotto anche Pranzo di ferragosto, esordio del suo sceneggiatore e aiuto-regista Gianni Di Gregorio.

Nel 2012 il Nostro gira Reality, che gli fa vincere nuovamente il Grand Prix a Cannes, nel 2013 uno spot pubblicitario per Bulgari interpretato da Eric Bana, e nel 2015 dirige un cast internazionale che comprende tra gli altri Salma Hayek, Vincent Cassel, John C. Reilly e Toby Jones ne Il racconto dei racconti – Tale of Tales, in concorso al Festival di Cannes 2015 (adattamento di tre racconti della raccolta di fiabe Lo cunto de li cunti di Giambattista Basile).

Nel 2016 è stato proiettato il suo cortometraggio Before Design: Classic al Salone del mobile di Milano, e nel 2018 è uscito Dogman, ispirato alle vicende del cosiddetto “delitto del Canaro” compiuto da Pietro De Negri, presentato in concorso al Festival di Cannes 2018 e valso al suo protagonista, Marcello Fonte, il Prix d’interprétation masculine (il film è stato poi selezionato come candidato dell’Italia per l’Oscar al miglior film straniero per il 2019). A marzo di quest’anno Matteo Garrone ha iniziato le riprese della sua versione di Pinocchio, che tra gli interpreti vede Roberto Benigni nei panni di Geppetto.

Per il resto, il regista romano non ama molto parlare della sua vita privata, anche se in diverse interviste ha confessato che fa di tutto per conciliare gli impegni professionali con i doveri di padre. Matteo Garrone è stato infatti sposato con Nunzia De Stefano, che ha conosciuto durante una trasferta a Scampia, prima di girare Gomorra, e i due sono genitori di Nicola, nato nel 2008.

EDS