Donna senza vestiti in chiesa | “Se mi toccate vi denuncio”

Una donna senza vestiti in chiesa: prima si mette a pregare in stato catatonico e poi dà in escandescenze. Sembra abbia avuto grossi problemi personali.

Donna senza vestiti in chiesa
Donna senza vestiti in chiesa in provincia di Ancona FOTO viagginews

Una donna è entrata senza vestiti in chiesa e si è messa a pregare, come se niente fosse. Il fatto è accaduto nel pomeriggio di Santa Lucia, il 13 dicembre 2019, alle ore 18:00 a San Nicolò a Sirolo, in provincia di Ancona. E davanti agli occhi della cittadinanza intera, dal momento che c’erano il sindaco, la banda musicale del paese e molti fedeli. Inoltre imperversava un vento molto freddo, con a quell’ora della giornata solamente 3° sopra lo zero. La giovane ha letteralmente scioccato tutti. Il prete ha provato a far ragionare la giovane, che è stato accertato avere poco meno di 30 anni. Le ha chiesto se volesse rivestirsi e se avesse bisogno di aiuto, con la diretta interessata che però non ha dato alcuna risposta. Continuava a starsene inginocchiata in catarsi, con lo sguardo fisso nel vuoto. All’improvviso poi la donna senza vestiti in chiesa ha preso a dimenarsi con furia, dando in escandescenze. Presto sono intervenuti alcuni soccorritori del 118. Alla loro vista l’esagitata ha minacciato di denunciare chiunque l’avesse toccata.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Una donna senza vestiti in chiesa, di recente ha avuto un lutto

E sono dovuti sopraggiungere anche i carabinieri di Sirolo. I militari hanno sgombrato l’intera parrocchia, allontanando i fedeli. La giovane è parsa in evidente stato confusionale. Urlava di continuo, dicendo di non volere alcuna cura. Alla fine è stata sedata e caricata non senza dover lottare in ambulanza. Al momento si trova ricoverata presso l’ospedale le Torrette di Ancona, con la funzione religiosa annullata a causa di forze maggiori. A soccorrere la 30enne più di tutti una dottoressa, che ha dovuto fare ricorso a tanta professionalità ed a tantissima pazienza.

Ogni giorno andava a messa

Poi come se non fosse bastato tutto questo, l’ambulanza non riusciva più a ripartire ed è arrivato un altro veicolo medico. Dopo una rapida indagine si apprende che la donna avrebbe vissuto un lutto recente. Questo l’avrebbe sconvolta in maniera particolare e l’aveva portata ad isolarsi ed a non presentarsi al lavoro. In precedenza invece veniva descritta come sempre affabile e professionale. Inoltre aveva preso l’abitudine ad andare a messa più che poteva, fino a questo particolare episodio.