Madre uccisa | rilasciato un sospettato | “Abbiamo nuova pista”

madre uccisa
La giovane madre uccisa casualmente in una rissa FOTO viagginews

Il caso di una giovane madre uccisa a soli 25 anni presenta due colpi di scena. Uno è il rilascio di un uomo arrestato per la vicenda, ma c’è altro.

Qualche giorno fa c’era stata una giovane madre uccisa in circostanze molto sfortunate. La donna si chiamava Levi Davis ed aveva 25 anni. Era intervenuta per sedare una rissa quando una coltellata l’ha raggiunta all’improvviso, ponendo fine alla sua vita. Per questo episodio c’è stato nelle scorse ore un arresto, con il 27enne Lucas Barnard finito in manette. A lui gli inquirenti sono giunti dopo aver preso in disamina alcune immagini registrate da delle telecamere di sicurezza.

La vicenda è accaduta sabato 7 dicembre alle 20:30, a Rushden, in Inghilterra. L’arresto dell’uomo ha fatto seguito ad una perquisizione in casa sua. Dopo qualche giorno di carcere però, Lucas Barnard è stato rilasciato, come confermato da alcuni detective. Nei suoi confronti non verranno presi altri provvedimenti. A far maturare questa idea è stata una ulteriore visione dei filmati estrapolati dalle telecamere. Si notano delle chiazze di sangue sul muro di una abitazione dove è avvenuto il delitto.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Madre uccisa, rilasciato un uomo precedentemente arrestato

Ma le forze dell’ordine sostengono di non avere modo di poter provare se appartenessero effettivamente alla giovane madre uccisa. Nonostante l’intera dinamica dei fatti venga ripresa in video, non è possibile poter stabilire questa dinamica cruciale. Uno degli investigatori impegnati nell’indagine ha dichiarato quanto segue. “A seguito di una consultazione con il Crown Prosecution Service di stasera in merito a tutte le prove raccolte, è stata presa la decisione di rilasciare senza ulteriori azioni il 27enne arrestato in precedenza per l’accusa di omicidio. So che c’è un grande interesse e speculazioni su questo caso. E so anche che questa decisione può lasciare molte persone confuse, tuttavia voglio rassicurare la comunità di Rushden che si è trattato di un’indagine estremamente approfondita che ha coinvolto investigatori di grande esperienza provenienti da tutta la regione”.

Ma c’è un altro indagato per l’omicidio

“Sarà fonte di frustrazione per molte persone che non sono in grado di approfondire i dettagli. Ma ciò è dovuto a un processo giudiziario incombente relativo a un secondo uomo anch’egli di 27 anni accusato di tentato omicidio in relazione a questo caso. Gli ufficiali specializzati continueranno a lavorare a stretto contatto con la famiglia di Levi in ​​questo momento estremamente difficile.” Un secondo uomo, anch’egli di 27 anni, è stato accusato in relazione ai fatti.

La polizia ha dichiarato: “Nelle prime ore di questa mattina, Jake Dean Swords, 27 anni, di Rushden, è stato accusato del tentato omicidio di un suo coetaneo (ovvero Lucas Barnard). Il prossimo 8 gennaio 2020 ci sarà un processo. La polizia ritiene che la rissa tra i due sia scoppiata a seguito di un tamponamento in auto. I due uomini sono poi scesi dalle rispettive vetture per confrontarsi e la situazione è degenerata. C’è stato un contatto fisico che la sfortunata madre uccisa aveva tentato di sedare.