Chi è Giovanna Mezzogiorno: età, carriera e vita privata dell’attrice italiana

Conosciamo meglio la storia di Giovanna Mezzogiorno: ecco tutte le curiosità sulla carriera e vita privata dell’attrice italiana

Giovanna Mezzogiorno chi è
Giovanna Mezzogiorno (Getty Images)

Giovanna Mezzogiorno nasce a Roma il 9 novembre 1974. Figlia d’arte,  nata dall’attore napoletano Vittorio e dall’attrice milanese Cecilia Sacchi. Inizia a studiare recitazione e lavora per due anni a Parigi, presso il laboratorio teatrale del regista britannico Peter Brook, amico e maestro di suo padre Vittorio. Nel 1995 inizia ufficialmente la sua carriera quando debutta a teatro in Qui est là, un riadattamento dell’Amleto, ad opera dello stesso Peter Brook, in cui ha il ruolo di Ofelia. Poi nel 1997 fa il suo esordio al cinema con il film di Sergio Rubini, Il viaggio della sposa, per il quale vince il Premio Flaiano come migliore interprete femminile. Poi recita nel film Del perduto amore, di e con Michele Placido, e nel film tv Più leggero non basta, diretto da Elisabetta Lodoli. Nel 2000 è nel ricco cast internazionale della miniserie tv francese, I miserabili. Sempre nel 2001, recita nel film Tutta la conoscenza del mondo. Nel 2001 arriva la sua consacrazione con L’ultimo bacio di Gabriele Muccino con Stefano Accorsi. Poi interpreta Ilaria Alpi, la giovane giornalista del Tg3 morta durante la guerra in Somalia nel film, intitolata Ilaria Alpi – Il più crudele dei giorni.  Poi dopo due anni recita nel film tv Il segreto di Thomas e il film La finestra di fronte. Così riceve numerosissimi premi, per la sua interpretazione da attrice protagonista: il David di Donatello, il Nastro d’argento, il Globo d’oro, il Ciak d’oro e, ancora una volta, il Premio Flaiano. Compare anche nel videoclip del brano Gocce di memoria di Giorgia. Nel 2004 recita nel film di Sergio Rubini L’amore ritorna. Poi recita nuovamente in teatro in 4.48 Psychosis, un pezzo di Sarah Kane, per la regia di Piero Maccarinelli. Dopo un anno interpreta Sabina in La bestia nel cuore di Cristina Comencini con il film che viene candidato nel 2006 all’Oscar al miglior film straniero. Poi nel 2006  è la protagonista del film sci-fi AD Project, diretto da Eros Puglielli, ancora accanto a Giorgio Albertazzi. L’anno successivo è Fermina Daza in L’amore ai tempi del colera ed è protagonista sul grande schermo con il film di Francesca Archibugi, Lezioni di volo e in quello d’esordio di Davide Marengo, Notturno bus, al fianco di Valerio Mastandrea.

Nel 2009 è anche protagonista del film sul terrorismo La prima linea, regia di Renato De Maria. Inoltre è co-produttrice e voce narrante del film-documentario Negli occhi, sulla vita e sulla carriera del padre. Nel 2010 partecipa al film Basilicata coast to coast interpretando il ruolo di una giornalista, figlia di un politico locale. Nel 2011 è premiata negli Stati Uniti come migliore attrice protagonista per il ruolo di Ida Dalser in Vincere dal National Society of Film Critics Awards 2010 – l’associazione a stelle e strisce di critici cinematografici. Nel 2016 è la voce Kaa il serpente de Il libro della giungla e fa parte del cast di Come diventare grandi nonostante i genitori di Luca Lucini.

Inoltre, è stata insignita, dal Ministero della Cultura francese, Chevalier de l’Ordre des Arts et des Lettres. Nel 2017 è nel film La tenerezza e sul palcoscenico per la tournée teatrale con lo spettacolo Sogno d’autunno di Jon Fosse per la regia di Valerio Binasco.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi è Giovanna Mezzogiorno: vita privata

Ha una storia d’amore con Stefano Accorsi dal 1998 al 2002 come ha svelato ai microfoni di Verissimo: “Io e Stefano non ci frequentiamo perché abbiamo fatto percorsi di vita molto diversi, ma se ci fosse l’occasione di rilavorare insieme assolutamente sì”, raccontò l’attrice a Verissimo. Successivamente ha avuto un flirt con Daniele Anzellotti, ma sul set di Vincere conosce il macchinista Alessio Federico Fugolo che sposa nel 2009. Nel 2011 nascono i due gemelli Leone e Zeno con la gravidanza che non è stata facile per la donna come ha rivelato ai microfoni di Silvia Toffanin: “Ho avuto due gemelli, quando sono rimasta incinta ero molto stanca, avevo lavorato per 15 anni. Ho deciso di stare dietro ai bambini. Questi anni sono passati velocemente. È stata una gravidanza difficile, ho dovuto prendere 23 chili e non riuscivo nemmeno a camminare. Sono nati prematuri come molti gemelli e sono stati in terapia intensiva”.

Giovanna Mezzogiorno chi è