Home News Serena Enardu a pezzi senza Pago: “Sono in cura da una psicologa”

Serena Enardu a pezzi senza Pago: “Sono in cura da una psicologa”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:03
CONDIVIDI

Per Serena Enardu si avvicina il primo Natale da single, e il suo cuore è pieno di dolore e tristezza: “Pago mi manca…”. 

Il Natale 2019 sarà per Serena Enardu sicuramente molto diverso da quello passato. L’ex protagonista di Temptation Island Vip, e soprattutto ex compagna di Pago, vivrà per la prima volta dopo tanti anni vivrà un 25 dicembre da single, in un groviglio di emozioni contrastanti.

La fine della sua love story con Pacifico Settembre risale ormai a diversi mesi fa, ma il dolore brucia ancora e la nostalgia morde più forte che mai. “Sto meglio, ma ho sofferto e soffro tanto – confessa la Nostra in una lunga intervista al settimanale Chi -. Questo periodo è complicato. Pian piano sto ricomponendo il puzzle… Dopo sei anni d’amore la storia con Pago doveva finire. Si è spento l’amore, si è disintegrato il mio equilibrio. Lo ammetto, lui mi manca, ma è giusto che oggi le nostre strade siano separate”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il dolore di Serena Enardu

Serena Enardu e Pago si sono incontrati dopo la fine del programma, per chiarirsi una volta per tutte a telecamere spente, ma tra di loro c’è ancora qualcosa di irrisolto. “Abbiamo pianto insieme – dice lei -. Abbiamo provato a parlare, ma niente. A un certo punto lui ha alzato un muro per difendersi. Col tempo ci siamo persi. Lui mantiene un rapporto con mio figlio Tommaso, che lo percepisce come un papà. Quando Pago è a Cagliari, si vedono e si sentono. Io invece no. Questa è la verità”.

Detto questo, Serena Enardu smentisce categoricamente le indiscrezioni su un ritorno di fiamma con Pago: “No. Nemmeno un bacio. Sono pentita di averlo fatto soffrire, ma sono stata me stessa. Una donna esasperata, sola e spenta. Gli errori e le scorrettezze sono stati fatti da entrambi. Solo che io l’ho dimostrato apertamente, lui no. Questo glielo vorrei dire in faccia, lui sa di cosa parlo”.

Ad addolorarla è soprattutto l’incapacità di essere creduta e compresa e l’indifferenza per “la gravità di quello che stavo vivendo”. “Hanno vinto la parte ludica, i balletti e il tradimento che non c’è stato con Alessandro – chiosa Serena Enardu -. Dietro c’è molto altro. Ma sono sicura che tutte quelle donne che vivono una situazione di ‘trascinamento’ in amore mi abbiano capito. E lo so perché molte di loro mi hanno scritto in privato, raccontandomi di quanto vivano soffocate dentro una storia senza riuscire a uscirne”.

Infine Serena Enardu non ha difficoltà ad ammettere che ha dovuto farsi aiutare da uno specialista per tenere sotto controllo le sue fragilità. “Sono in cura da una psicologa – spiega -. Che cosa sono, che cosa voglio oggi, non lo so. Davvero, è un periodo dove la tristezza fa a pugni con attimi di serenità. Per fortuna ho accanto la mia famiglia. Sono stata giudicata in modo crudele, in pochi hanno realmente capito il mio malessere. Però mi assumo le mie responsabilità. Domani chissà che cosa succederà. Questo Natale lo dedico alla persona che amo: mio figlio Tommaso”.

 

EDS