Madre uccide figlio | colpa di un televisore rotto | FOTO

Madre uccide figlio
Una madre uccide figlio barbaramente FOTO viagginews

Una madre uccide il figlio presa da una rabbia incontrollata. Il bambino non aveva neppure 2 anni di età. Tutto nasce da un episodio accidentale.

Madre uccide figlio per colpa di un televisore rotto. Lei si chiama Rhionna Nichols e ha massacrato di botte il piccolo Vinston Levell Stevenson, presa da una rabbia incontrollabile. Il bimbo aveva solamente 20 mesi ed aveva fatto cadere uno schermo piatto sul pavimento. Purtroppo la curiosità e la non piena consapevolezza tipica dei piccoli di pochi anni di età porta anche al verificarsi di episodi spiacevoli. Certo è che una persona che diventa genitore dovrebbe esserne consapevole, senza cedere a scatti di ira ingiustificabili in qualsiasi situazione, quando c’è di mezzo un bambino. Purtroppo non è andata così in questo caso. La 20enne Rhionna ha colpito il proprio figlioletto con numerose percosse e pare che non si sia limitata solo a questo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Madre uccide figlio, il piccolo Vinston non aveva neanche 2 anni

La polizia avrebbe raccolto prove a sufficienza per ritenere che la madre che uccide il figlio lo avrebbe pure torturato. La ragazza è stata arrestata lo scorso 6 dicembre. Il fatto ha avuto luogo a Detroit, negli Stati Uniti. Anche la famiglia di Rhionna condanna la giovane ed è convinta della sua colpevolezza, al pari delle autorità. Una zia della giovane mamma si è detta devastata. “È difficile pensare a cosa ci sia nella testa quando avvengono situazioni del genere. Sto pensando al fatto che non sarò mai più in grado di prendere mio nipote in braccio. Questa cosa mi distrugge”. Rhionna Nichols deve ora rispondere di abuso di primo grado su minore e di tortura, oltre che di omicidio.

“Ora si trova in un posto migliore”

Sempre con l’aggravante rappresentata dal fatto che la vittima sia un minorenne di età inferiore ai 6 anni, oltre che suo figlio. Il povero Vinston avrebbe riportato delle fratture al cranio, al bacino, a diverse costole e ad un braccio. Inoltre gli sarebbero state riscontrate anche svariate emorragie interne. La morte del piccolo, di neanche 2 anni di età, è avvenuta dopo due giorni di agonia in ospedale. Al suo fianco è rimasto in ogni momento il papà. La zia dell’assassina ricorda il nipotino come “un bambino sempre felice. Ora non possiamo fare altro che pregare per lui e per la nostra famiglia. Vinston adesso si trova in un posto migliore e sa di essere amato”.