Home News Letizia David rapita a 17 anni da un uomo conosciuto su Whatsapp:...

Letizia David rapita a 17 anni da un uomo conosciuto su Whatsapp: il racconto della madre

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:57
CONDIVIDI

Letizia David rapita a 17 anni da un uomo conosciuto su Whatsapp: il racconto drammatico della madre. 

Plagiata, circuita e poi rapita da uno sconosciuto. Poteva finire malissimo la storia di Letizia David, una ragazza di soli 17 anni residente a Conegliano in provincia di Treviso. A raccontare cosa è successo al Settimanale Giallo è la madre che solo ora può tirare un sospiro di sollievo: “E’ la fine dell’angoscia. Non mi sembra vero di aver ritrovato mia figlia. Letizia è tornata a casa”.

L’incubo è iniziato con una chat su Whatsapp

A raccontare come tutto è iniziato è sempre la mamma: “Qualche mese fa come capita spesso tra adolescenti Letizia era stata aggiunta a un gruppo Whatsapp di cui fanno parte anche persone che nella realtà non si conoscono. Quel gruppo non mi piaceva. Qualcuno aveva anche lanciato una gara in cui a vincere era chi scriveva più insulti. Le avevo chiesto più volte di uscire dalla chat, ma Letizia non aveva mai voluto”. Qui la giovane conosce un uomo di Piacenza originario della Romania come lei. “Ultimamente lei e quell’uomo si sentivano spesso per telefono. Facevano lunghe videochiamate, anche all’ora di cena. Io la chiamavo perché venisse a mangiare, ma lei non interrompeva mai. Le dicevo di non fidarsi di chi non conosce, ho cercato di metterla in guardia ma non ci sono riuscita”.

La sparizione e quella telefonata choc

Il fattaccio accadde il 24 novembre scorso quando Letizia disse alla madre che andava in chiesa e invece sparì per raggiungere quell’uomo che l’aveva circuita su Whatsapp: “Attorno all’una ho ricevuto una chiamata dal suo numero su Whatsapp. In quel momento mi è crollato il mondo addosso”. Si perchè al telefono non c’era la figlia, ma quell’uomo: “Gli ho chiesto di Letizia e lui mi ha detto che stava bene e che era con lui. Gli ho intimato di passarmela ma si è rifiutato. Gli ho detto che avrei denunciato tutto alle forze dell’ordine e lui mi ha detto una frase che mi ha fatto gelare il sangue: ‘Non la rivedrai mai più’. Ero terrorizzata perché una persona che conosce sia mia figlia che quell’uomo mi aveva detto che si tratta di un individuo pericoloso che traffica donne anche minorenni per farle entrare in un giro internazionale di prostituzione”.

Per fortuna la ragazza ha poi telefonato alla madre dicendole di ritirare la denuncia. Questa chiamata ha permesso ai Carabinieri di rintracciarla e di presentarsi nella casa di Piacenza (della sorella dell’uomo che l’aveva presa) nella quale si trovava. L’orco però era già fuggito e al momento è latitante indagato per sottrazione di minore.

virus Whatsapp