Terremoto Mugello, allarme del sismologo: “Nulla da escludere”

Terremoto Mugello, allarme del sismologo dopo le scosse delle scorse ore, adesso si temono repliche molto forti: “Nulla da escludere”.

(screenshot video)

Prosegue lo sciame sismico nella zona del Mugello, in provincia di Firenze: questa notte, intorno alle ore 4:37, si è verificata una scossa di terremoto di magnitudo 4,5 che ha svegliato  tutti gli abitanti della zona. Decine e decine sono le scosse che si susseguono in queste ore. Il fenomeno sembra in attenuazione, con appena 2 scosse di magnitudo superiore a 2 nel pomeriggio di oggi. Ma gli esperti invitano a non sottovalutare.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’allarme per nuove scosse di terremoto al Mugello

terremoto mugello

Il terremoto di oggi arriva esattamente un secondo dopo la forte scossa che nel 1919 mise in ginocchio la zona del Mugello. Le scosse di oggi – sebbene i terremoti siano comunque eventi imprevedibili – erano in qualche modo attese, perché secondo Vittorio Doriano, vice presidente del Consiglio Nazionale dei geologi in Italia, potenzialmente legate al sisma che ha colpito l’Albania.

Intanto, sui rischi dell’area del Mugello interviene anche Antonio Piersanti, sismologo dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il quale ha spiegato all’agenzia AGI: “Si sono verificate più di 50 scosse. Non possiamo escludere nulla. L’area del Mugello è nota per dare sequenze sismiche ricche di eventi, come abbiamo già avuto modo di registrare questa mattina: nelle ore successive al terremoto di intensità 4.5 si sono verificate più di 50 altre scosse. Ci attendiamo che continueranno nei prossimi giorni, e non possiamo escludere nulla, neppure scosse di magnitudo più significativa”.

Terremoto Calabria