Auto sugli studenti all’uscita di scuola: “Gesto volontario”

Choc per un’auto finita sugli studenti all’uscita di scuola nel Regno Unito: il bilancio è drammatico e il gesto sarebbe stato deliberato.

Harley Watson, 12 anni, è stato investito e ucciso e altri cinque studenti sono rimasti feriti fuori dalla Debden Park High School di Loughton, nell’Essex, lunedì pomeriggio. Un uomo di 51 anni, di Loughton, è stato arrestato durante la notte con l’accusa di omicidio e sei accuse di tentato omicidio. Lo scrive il tabloid The Sun. Tra i feriti c’erano quattro ragazzi di 12, 13 e due di 15, insieme a una ragazza di 16 anni e una donna di 23 anni.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Arrestato l’uomo che guidava l’auto finita sugli studenti

Il personale del Merry Fiddler, un locale nel vicino villaggio di Fiddler’s Hamlet, afferma di aver chiamato la polizia dopo aver visto il sospetto apparentemente addormentato nel parcheggio del pub. Tra coloro che hanno lanciato l’allarme, Roy James, 68 anni, il cui figlio è il padrone di casa del pub. Secondo l’uomo, il figlio ha visto l’auto sospetta mentre chiudeva il locale. Resisi conto che la targa era quella dell’auto ricercata anche attraverso i social, hanno lanciato l’allarme.

La polizia dell’Essex sta indagando se la tragedia è stata collegata a un incidente simile, che si ritiene si sia verificato nella vicina Roding Valley High School, all’inizio della giornata. Grande è intanto il cordoglio per la morte del giovanissimo Harley. Secondo i testimoni, l’auto guidata dal sospetto poi arrestato sarebbe salita sul marciapiede, travolgendo i ragazzi all’uscita di scuola. Non sono chiare le condizioni dell’uomo arrestato. Grande è intanto lo choc per quanto accaduto.