Frozen 2, il cartone animato della Disney diventa un film per adulti

La Disney ha messo a segno un altro colpo con Frozen 2. Il cartone animato è un successo, ma occhio a cercarlo sul web, potrebbe spuntare la versione hard.

Quando ad una produzione cinematografica si accosta il nome Disney, si può stare certi che il film o il cartone animato saranno un successo planetario. Lo dimostra l’accoglienza che i bambini hanno fornito all’ultima pellicola animata della casa di produzione americana. Frozen 2, seguito di uno dei cartoni più amati degli ultimi anni, ha fatto registrare il sold out ed i bambini non fanno che vedere e parlare delle avventure di Elsa e Anna.

Succede così che tablet, smartphone e pc degli adulti siano costantemente intasati di ricerche sul cartone animato, ma bisogna fare attenzione. Da poco, infatti, alcuni genitori hanno scoperto che in rete gira la versione hard del lungometraggio Disney. Qualcuno ha pensato bene di sfruttare la notorietà di Frozen per farne una versione per adulti.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Frozen versione hard: impostate i filtri di ricerca

Potrebbe capitare, dunque, che i bimbi si trovino di fronte qualcosa di differente rispetto alla bella storia di amicizia e solidarietà tra due sorelle ormai adulte. Nella versione vietata ai minori vengono mantenute la colonna sonora e lo scenario del film originale, ma le protagoniste mutano la loro bellezza eterea e pura in un fascino provocante, il pupazzo di neve Olaf si tramuta in un sex toys, nudità e rapporti sessuali diventano l’unico contenuto del film.

Per evitare che i vostri figli finiscano a contatto con un contenuto del genere è bene che vengano impostati i filtri genitoriali sui browser, in modo tale da bloccare la navigazione in assenza di un adulto che possa controllare la natura del contenuto. I genitori si sono scagliati nelle scorse ore contro gli ideatori della versione hard di Frozen. A dire il vero, però, non è la prima volta che si verifica una cosa simile, era già accaduto quando era uscito Oceania, altro lungometraggio Disney.