Home News Amante sgozzata, il padre difende l’assassino: “Le donne di oggi fanno impazzire...

Amante sgozzata, il padre difende l’assassino: “Le donne di oggi fanno impazzire gli uomini”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:11
CONDIVIDI
FOTO viagginews

Nel giorno in cui si celebrano i funerali di Ana Maria, la 30enne uccisa dall’amante, il padre dell’assassino difende il figlio.

Mentre tutta Italia segue con sgomento le evoluzioni del caso del femminicidio avvenuto a Partinico (Palermo), i familiari dell’assassino reo confesso sono stati raggiunti dai media. La prima a parlare per mezzo stampa è stata la moglie dell’imprenditore che ha accoltellato 10 volte l’amante e poi l’ha sgozzata. La donna è apparsa in video visibilmente stremata, ha chiesto scusa alla famiglia della vittima ed ha detto che non ci sono giustificazioni per quello che ha fatto il marito.

La donna, però, ha anche chiesto clemenza nel giudizio, poiché si è detta intenzionata a non abbandonarlo. La moglie è anch’essa vittima della situazione, non aveva idea della relazione del marito e di certo non ha poteva prevedere che avrebbe commesso questo terrificante reato. Ciò nonostante non riesce a girare le spalle all’uomo che per 18 anni è stato suo marito e che è il padre dei suoi figli.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Amante sgozzata, le parole del padre dell’assassino: “Le donne fanno impazzire”

Ieri si è tenuto a Giardinello il funerale di Ana Maria Di Piazza. Alle esequie c’è stata una grande partecipazione, i compaesani erano molto commossi per la morte di quella ragazza così giovane e per come è stata uccisa. Nello stesso giorno, il padre di Antonio Borgia (il reo confesso), Vito, ha rilasciato un’intervista a ‘Mattino Cinque‘. L’uomo ha esordito dicendo: “L’incitazione che le donne oggi fanno con la parità fa andare un uomo fuori di testa. Questo è successo a mio figlio”, quindi ha aggiunto delle scuse alla famiglia della vittima: “Voglio chiedere scusa alla famiglia di Ana, sono cose che non si devono fare sono il papà e l’ho cresciuto con una certa educazione”. In conclusione però ha ribadito il concetto precedente: “Ma l’incitazione che le donne hanno con la parità fa andare un uomo fuori di testa, si permettono di dire delle cose, incitare, volere, pretendere”.