Lanciatore seriale di feci | arrestato il maniaco che ha terrorizzato la città

lanciatore seriale di feci
Arrestato il lanciatore seriale di feci di Toronto FOTO viagginews

Un giovane ribattezzato “il lanciatore seriale di feci” è finito finalmente in manette. Sorrideva alle sue vittime e poi le colpiva senza pietà.

L’avevano chiamato “il lanciatore seriale di feci“, e finalmente le sue malefatte sono giunte al termine. Tutto merito della polizia di Toronto, in Canada, che in una apposita conferenza stampa ha fatto sapere di avere arrestato un giovane fortemente sospettato di essere il responsabile. Con i sospetti poi diventati solide certezze. Il modus operandi del lanciatore seriale di feci era sempre lo stesso. Una volta scelta l’ignara vittima, questi gli si avvicinava e sorrideva con fare rassicurante. Ci sono volute molte testimonianze per ottenere un profilo quanto più possibile vicino a quello del manigoldo. I poliziotti hanno preso in disamina anche diversi filmati estrapolati dalle telecamere di sicurezza installate in strada. L’ultima vittima del lanciatore seriale è stata una ragazza, colpita all’esterno dell’Università di Toronto. Gli studenti rappresentavano il target preferito del giovane per scegliere le sue vittime designate.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Lanciatore seriale di feci, l’incubo dei cittadini di Toronto è finito

Tutte le persone finite nelle sue grinfie hanno rimarcato un aspetto: “Quel sorriso ci ha fatto abbassare la guardia, in modo tale da permettergli di agire indisturbato”. Lui indossava un berretto, degli occhiali da sole ed un secchio pieno di roba che nessuno mai vorrebbe sentirsi addosso. Sconosciuti i motivi di questo comportamento inconsulto. Grande soddisfazione è stata espressa dall’amministrazione locale di Toronto per questo assurdo pericolo debellato una volta per tutte. Se ne fa portavoce il sindaco della metropoli del Canada, John Tory, con un messaggio postato sul suo profilo personale Twitter. Il maniaco è un ragazzo di colore che nascondeva il secchio sotto ad un telo.