Home News Dale Pike, chi era l’uomo ucciso a Miami nel 1998 | E’...

Dale Pike, chi era l’uomo ucciso a Miami nel 1998 | E’ stato Chico Forti?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:20
CONDIVIDI

Il corpo di Dale Pike è stato ritrovato intorno alle 18 del 16 febbraio 1998 da un serfista di nome David Suchinsky sulla spiaggia di Sewer Beach, Key Biscayne.

Chico Forti
Chico Forti, il presunto assassino di Dale Pike

Conosciamo meglio da vicino la storia di Dale Pike, l’uomo ucciso a Miami il 15 febbraio 1999: per la sua morte sta scontando la pena dell’ergastolo Chico Forti Lo stesso Dale è stato ucciso con due colpi d’arma da fuoco alla testa, la sera prima, il 15 febbraio 1998, poco dopo il suo arrivo a Miami.  Da vent’anni si trova in carcere Chico Forti, che si è sempre professato innocente per l’omicidio: sta scontando la pena dell’ergastolo. L’uomo ha svelato, in primis, di avere un appuntamento con Dale in aeroporto, ma non di averlo mai incontrato.  Successivamente ha cambiato versione di averlo lasciato dopo venticinque minuti dal loro incontro  nel parcheggio del Rusty Pelican, un locale non distante da Sewer Beach. Successivamente aveva svelato che Dale Pike aveva effettuato una telefonata da una stazione di servizio, che lo stesso sarebbe dovuto andare ad un party e che si sarebbero visti tre giorni dopo. Il motivo va rintracciato nella possibilità di truffa dello stesso Forti per quanto riguarda Anthony Pike, padre di Dale. L’uomo voleva appropriarsi del Pike Hotel di Ibiza, noto hotel fondato da Anthony Pike verso la fine degli anni 70. Il giovane Pike aveva capito che stava succedendo qualcosa di poco chiaro e si era recato a Miami per parlare con lo stesso uomo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi era Dale Pike, la ricostruzione

Lo stesso programma televisivo di “Italia Uno” Le Iene cercherà di ricostruire il puzzle della vicenda con l’avvocato Joe Tacopina, difensore di Chico Forti, che ha svelato: “C’è un uomo innocente che ha passato i suoi ultimi venti anni in prigione per incompetenza e corruzione”. Ma chi avrebbe ucciso Dale Pike se non l’uomo originario di Trento?