Home News Omicidio Luca Sacchi | il padre | “Anastasiya e Princi nascondono qualcosa”

Omicidio Luca Sacchi | il padre | “Anastasiya e Princi nascondono qualcosa”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:46
CONDIVIDI
omicidio Luca Sacchi
Omicidio Luca Sacchi il padre di lui punta il dito contro Anastasiya e Giovanni Princi FOTO viagginews

“Anastasiya e Princi stanno tenendo qualcosa nascosto”, in merito all’omicidio Luca Sacchi parla con parole di fuoco il padre del giovane ucciso.

Nell’ambito dell’omicidio Luca Sacchi spiccano le parole del padre del giovane ucciso il 23 ottobre scorso a Roma. Il delitto presenta delle circostanze poco chiare, cosa che Alfonso Sacchi è certo sia da attribuire all’atteggiamento non collaborativo di Anastasiya Kylemnyk ed anche di Giovanni Princi. Questi ultimi sono rispettivamente la fidanzata di Luca ed un ex compagno di scuola con il quale il rapporto è proseguito. Princi tra l’altro ha anche alcuni precedenti per droga. In una intervista al quotidiano ‘Il Messaggero’ in merito all’omicidio Luca Sacchi, suo padre Alfonso punta il dito contro i due. “Anastasiya molto probabilmente sta nascondendo qualcosa. È evidente dal modo in cui si comporta. Vorrei sapere come e perché è morto mio figlio, io e mia moglie pretendiamo di conoscere la verità. Princi non si è comportato da vero amico, se lo fosse stato avrebbe agito in maniera diversa. L’amicizia è un’altra cosa”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

i Genitori a La vita in diretta
FOTO viagginews

Omicidio Luca Sacchi, il padre: “Comportamento di Princi sospetto”

Sempre ‘Il Messaggero’ fa sapere che proprio su Princi ci sarebbero delle novità. Un mese prima che Luca morisse, Giovanni Princi era stato fermato dalle forze dell’ordine in seguito ad una segnalazione, perché ritenuto in compagnia di un soggetto ritenuto pericoloso. Con lui c’erano altre persone, tra le quali proprio Luca Sacchi, il cui nome sarebbe finito a verbale. Subito dopo l’assassinio di Luca poi, sempre Princi ha pensato come prima cosa a spostare l’auto di Anastasiya. “Ovvio che pure lui avesse qualcosa da non far scoprire. In una situazione simile avrebbe dovuto prestare soccorso a mio figlio, invece ha pensato a mettere la macchina di un’altra persona altrove”, dice ancora Alfonso Sacchi. “Negli ultimi tempi Anastasiya è parsa comportarsi con un atteggiamento più distaccato nei confronti miei e di mia moglie. Se perdono Valerio Del Grosso che ha sparato al mio Luca? No, per niente”.

Omicidio Sacchi