Home News Ancona, cadavere di una 30enne in mare: “E’ un giallo”

Ancona, cadavere di una 30enne in mare: “E’ un giallo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:18
CONDIVIDI

Il corpo senza vita della donna è stato notato da alcune persone e poi ripescato dai sommozzatori dei Vigili del Fuoco di Ancona. 

Il ritrovamento è avvenuto in mare, nei pressi del cantiere navale Palumbo Superyachts – Isa di Ancona, verso le 4:30: il corpo senza vita di una ragazza di 30 anni di origine irlandese, Mairead O’ Connor Breffni, notato “per caso” da alcune persone, è stato poi ripescato dai sommozzatori dei vigili del fuoco. Non sono ancora note le cause della morte e sul posto è atteso il pubblico ministero che con ogni probabilità disporrà gli accertamenti del caso. Intanto sono intervenuti anche i pompieri di Ancona centrale e distaccamento porto, oltre sanitari della Croce gialla, automedica del 118 e Capitaneria di porto.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il drammatico ritrovamento nel mare di Ancona

Al momento del ritrovamento, in base alle prime informazioni, il corpo non presentava ferite che potessero far pensare a un colluttazione. La vittima era membro dell’equipaggio di un maxi-yacht da 52 metri che si trova ormeggiato nella banchina del cantiere Isa, costruttore della barca, per la manutenzione dei motori. Aveva passato la serata in una discoteca sul porticciolo turistico insieme al resto dell’equipaggio (5-6 persone) ed era rientrata prima degli altri nell’imbarcazione dove tutti pernottavano. Poi, quando anche i suoi colleghi, verso le 2.30, sono tornati nello yacht, hanno trovato la sua borsa sulla scaletta e hanno lanciato l’allarme.

Come detto, le cause del decesso sono ancora sconosciute, ma una prima ipotesi è che la 30enne sia scivolata salendo sulla stretta scaletta tra il molo e la chiglia dell’imbarcazione, finendo tragicamente in mare. Il pm di Ancona Irene Bilotta è salita a bordo del maxi-yacht per un primo sopralluogo, insieme con gli agenti della Squadra Mobile, guidata dal vice Questore Carlo Pinto, e della Scientifica per tutti gli accertamenti e i rilievi del caso. Nel frattempo il cadavere è stato trasferito all’obitorio degli Ospedali riuniti di Ancona: il pm ha disposto l’autopsia, che verrà eseguita dal medico legale Loredana Buscemi lunedì 25 novembre agli Ospedali Riuniti di Ancona. I familiari della vittima sono in arrivo dall’Irlanda nel capoluogo marchigiano.

EDS