Home News Germania, proibito qualsiasi riferimento al nazismo: anche nelle targhe

Germania, proibito qualsiasi riferimento al nazismo: anche nelle targhe

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:27
CONDIVIDI
Targa tedesca
Targhe tedesche (Photo by Rainer Jensen/picture alliance via Getty Images)

In Germania l’uso di alcune lettere nelle targhe è stato proibito perché potrebbe essere interpretato come esaltazione al nazismo: ecco il motivo

In Germania sarà più possibile vedere alcune lettere sulle targhe delle automobili.
La scelta è dovuta a una sentenza che ne ha imposto il divieto assoluto.
Ma quale è il motivo di tale decisione?
L’imposizione, che vorrebbe inviare un messaggio “politically correct”, viene da un tribunale tedesco, ma rischia di non incontrare il favore della popolazione che, nella maggior parte dei casi, non hanno associato le lettere a messaggi d’intolleranza.

Leggi anche —> Liliana Segre | assegnata una scorta | le minacce ricevute fanno paura

Lettere eliminate dalle targhe tedesche in nome del politically correct: quanto c’è di vero

In alcune città della Germania sarà vietato immatricolare la propria auto utilizzando alcune lettere. Diversamente da come accade in Italia, in Germania l’automobilista sino a oggi ha potuto immatricolare la sua auto scegliendo di inserire nella targa la sigla desiderata (a meno che non fosse già occupata).
D’ora in avanti non sarà più così.
Non potranno più essere utilizzate sulle targhe:
– “A” + “H”, iniziali del Fuhrer;
– “DDD”, acronimo della frase “Deutschland den Deutschen” (Germania ai tedeschi);
– “HH”, slogan del terzo Reich: “Heil Hitler”;
– “HJ”, acronimo di “Hitler Jugend”, la gioventù nazista;
– il numero 88, che rappresenta le lettere “HH”;
– il numero 18, che rappresenta le lettere “AH”;
– il numero 84, che rappresenta le lettere “HD” (Heil Deutschland);
– il numero 444, che sta per “DDD”;
– il numero 192, che significa “Adolf is back”;
– “SA”
– “SS”
– “OP”, che sta per “Ost Preussen”.
Per rendere il tutto più semplice la pratica del cambio di targa risulterà più facile e economica. Nello specifico, il divieto è strettamente legato al significato delle parole e al suono. Oltre a quelle elencate, saranno controllate e vistate anche altre implicite allusioni riconducibili al satanismo o al terrorismo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Targa tedesca (Photo by Carsten Rehder/picture alliance via Getty Images)