Home News Femminicidio | madre si incatena per protesta contro il figlio | “Arrestatelo...

Femminicidio | madre si incatena per protesta contro il figlio | “Arrestatelo o mi ucciderà”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:13
CONDIVIDI
femminicidio madre figlio
Madre denuncia il figlio per tentato femminicidio FOTO viagginews

Un tentato femminicidio contro una madre dal suo stesso figlio porta la donna a compiere un gesto eclatante davanti al tribunale.

Una mamma disperata arriva a mettere in atto una mossa della disperazione per attirare l’attenzione e denunciare un possibile femminicidio a suo danno da parte del suo stesso figlio. Il fatto è successo ad Angri, località in provincia di Salerno. La donna è alle prese con il figlio 30enne tossicodipendente e con precedenti penali. Lei si è incatenata davanti all’ingresso del tribunale della Procura di Nocera Inferiore per chiedere aiuto. Vuole avere protezione per sé e per l’altro figlio – minorenne – che vive con lei. Qualche notte fa il figlio maggiore si è intrufolato in casa sua allo scopo di aprire le valvole del gas in cucina e causare una strage. Era intenzione del pregiudicato provocare una fuga che avrebbe sventrato l’intero palazzo e messo in pericolo la vita anche di altre persone. “Mio figlio deve tornare in carcere, cosa stanno aspettando? Che mi uccida?”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Neonata morta Firenze
FOTO viagginews

Femminicidio, madre denuncia il figlio e spera in provvedimenti serveri

Il violento è attualmente sottoposto ad arresti domiciliari in un appartamento di proprietà di un suo parente. Purtroppo però proprio di fronte vivono la mamma ed il fratello minore. La mamma che denuncia questo tentato femminicidio in passato aveva segnalato il suo stesso figlio per maltrattamenti in famiglia. Ma oltre ad un ordine restrittivo dal giudice – che tra l’altro sembra non avere sortito effetti – non c’è stato altro. Il 30enne tossicodipendente ha un procedimento penale in corso anche per delle rapine compiute ad inizio 2019 a danno di un negozio gestito da cinesi e di una farmacia. Probabilmente ad attuare eventuali sentenze più importanti a carico dell’uomo concorrono dei riscontrati problemi di natura psichica dai quali lo stesso è affetto.

roma marocchino cattolico accoltella
FOTO viagginews