Bibbiano, novità choc: ecco cosa inventavano per strappare i bimbi alle famiglie

Bibbiano, novità choc: ecco cosa inventavano per strappare i bimbi alle famiglie. 

bibbiano intercettazioni

In molti vorrebbero far passare sotto silenzio quanto accaduto a Bibbiano con lo scandalo dei servizi sociali e degli affidi selvaggi. Eppure quello che emerge più l’indagine va avanti è qualcosa di indicibile, inimmaginabile e indecente. Ne parla sempre con grande trasporto anche Selvaggia Lucarelli, la giornalista de Il Fatto quotidiano che da subito ha seguito da vicino questa vicenda. Ecco le sue parole in merito agli ultimi elementi emersi: “Inventavano messe nere e cannibalismo per convincere i loro collaboratori a strappare bambini dalle loro famiglie.
E c’è chi sta provando a ridimensionare Bibbiano. Bibbiano è un enorme e criminale buco nero di menzogne e fanatismi. Ed è l’ultimo (spero) episodio conseguenza di un metodo che ha seminato tragedie per quasi 30 anni. Sì, un metodo. Mi dicono che il noto psicologo denunci chi parla di metodo. Io sono qui.
E sarei felice di spiegarlo a una platea esperta, questo metodo.
Anche di giudici”.

Bibbiano, chi è Claudio Foti: storia del direttore scientifico della onlus ‘Hansel e Gretel’

Claudio Foti, classe 1951. è ormai da mesi sulle pagine di cronache per la vicenda affidi di Bibbiano. L’uomo, laureato in Lettere all’Università di Torino nel 1978, avrebbe soltanto un “tirocinio in qualità di psicologo” presso il “servizio di Neuropsichiatria infantile dell’Ospedale Maggiore della Carità di Novara”. Quindi nessuna laurea in Psicologia. Ma lo stesso Foti si è potuto iscrivere all’ordine degli psicologi del Piemonte nel 1989, grazie a una sanatoria. Nella sua carriera ha ricoperto tantissimi incarichi in giro per l’Italia. Inoltre, ha diretto il master alla Facoltà Pontificia Auxilium, è stato direttore di progetti di trattamento di sex offenders con il Gruppo Abele, giudice onorario al tribunale dei minori di Torino, dal 1980 al 1993. Ed è stato anche lo stesso consulente tecnico dello stesso tribunale.

bibbiano claudio foti
Claudio Foti, tra i principali personaggi del caso Bibbiano – FOTO: viagginews.com

Secondo gli inquirenti, lo stesso Foti insieme alla sua compagna Nadia Bolognini avrebbero fatto in modo in accordo con il Comune di Bibbiano di farsi assegnare le cure psicologiche di bambini. E secondo le prime ricostruzioni, non potendo essere pagati direttamente dai Servizi sociali, Foti e la Bolognini si sarebbero fatti pagare direttamente dalle famiglie affidatarie, che poi venivano rimborsate dall’Asl. Ai microfoni di Quarto Grado lo stesso Foti ha svelato diverse settimane fa: “Mi sono svegliato in un mondo mediatico che non immaginavo… per certi versi da questo sogno non mi sono mai ripreso…il sogno, anzi l’incubo continua”. Poi ha aggiunto: “Non è vero che non ho laurea, né, tanto meno, che facevo elettrochoc sui bambini”.