Neonata morta | chi la ha abbandonata sperava che sopravvivesse

Neonata morta Firenze
Fa discutere il caso della neonata morta abbandonata a Firenze FOTO viagginews

L’ignoto o gli ignoti che hanno abbandonato la neonata morta poi in una borsa lasciata davanti ad una farmacia aveva intenzione di far vivere la piccola.

La neonata morta era probabilmente ancora in vita quando è stata abbandonata a Campi Bisenzio, in via San Martino, alle porte di Firenze. Ci sono diversi indizi che lasciano pensare a questo. La madre o altri ignoti che l’hanno lasciata lì, speravano probabilmente che quella piccola vita continuasse ad andare avanti. Il feto rinvenuto ieri non dava presenza di una nascita prematura, la piccina – di carnagione chiara – stava bene ma purtroppo era indesiderata. Presumibilmente per l’incapacità di potere affrontare le spese necessarie per garantirle cibo e cure continue, come si dovrebbe fare con qualsiasi neonato. E chi l’ha lasciata lì ha scelto una farmacia non a caso. Inoltre la neonata morta indossava un golfino ed era avvolta in una copertina. Poi l’hanno messa in una borsa semiaperta, per ripararla dal freddo e consentirle di respirare. Ed anche la posizione dove è stata abbandonata la borsa è assai indicativa.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Neonata morta, disposta l’autopsia

Si trovava infatti in una parte riparata accanto al contenitore dei medicinali scaduti, ma comunque in maniera che risultasse ben visibile e che desse nell’occhio. Gli inquirenti che indagano su questa vicenda sono sicuri che chi ha lasciato lì la piccina sperava che si salvasse. Il feto presentava ancora il cordone ombelicale ed era nata molto probabilmente poche ore prima. Il reperimento del corpicino risale alle 11:45 di martedì 19 novembre, ad opera di un dipendete della farmacia che sorge lì a via San Martino. Subito è accorsa una pattuglia dei carabinieri, ma sono stati quest’ultimi in realtà ad accorgersi che in quella borsa c’era una neonata. Il farmacista avrebbe infatti solamente segnalato la presenza di un ‘oggetto sospetto’, avvisando le forze dell’ordine. Disposta già nella giornata di oggi, 20 novembre, lo svolgimento di un esame autoptico. Il test dirà di più su orario e cause della morte.

È possibile partorire in incognito e lasciare in ospedale neonati indesiderati

Al vaglio dei carabinieri intanto le riprese delle telecamere di sicurezza installate in zona. In tal senso ci sono ottime possibilità che i dispositivi abbiano inquadrato la persona o le persone che hanno lasciato lì la bambina. Sempre i carabinieri hanno interrogato alcuni testimoni finora, iniziando la visione dei filmati estrapolati. La Procura di Firenze ha aperto un fascicolo contro ignoti per abbandono di minore e soprattutto infanticidio. Purtroppo chi non ha le possibilità di accudire ad un bambino non pensa che è possibile rivolgersi in ospedale per partorire in incognito e lasciare lì eventuali neonati non desiderati. Senza contare la presenza di due culle termiche a Firenze.