Home News Feto abbandonato | farmacista insospettito da borsa incustodita

Feto abbandonato | farmacista insospettito da borsa incustodita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:51
CONDIVIDI
feto abbandonato firenze
Feto abbandonato trovato a Firenze ed il corpicino apparteneva ad una bambina nata da pochissimo FOTO viagginews

Ritrovato un feto abbandonato dopo che per caso un farmacista aveva notato la borsa che lo conteneva. Alla sua apertura la macabra scoperta.

Ritrovato un feto abbandonato a Firenze. Il macabro episodio è avvenuto nella mattinata inoltrata di martedì 19 novembre 2019. Il corpicino di una neonata venuta al mondo presumibilmente da appena poche ore era stato situato all’interno di una borsa. E tutto quanto è stato lasciato intenzionalmente in mezzo alla strada. Il luogo esatto del reperimento del feto abbandonato coincide con un tratto della nota via di San Martino a Campi Bisenzio. Al cadavere della neonata risultava ancora attaccato il cordone ombelicale. La scoperta ha avuto luogo alle ore 11:45. Ad accorgersi di tutto un farmacista che lavora in un esercizio pubblico attiguo, la Farmacia Comunale Farmapiana S.p.a. Questi ha notato la borsa abbandonata, che un anonimo ha lasciato di proposito lì.

LEGGI ANCHE –> La mamma muore: il feto nasce 117 giorni dopo, la neonata sta bene

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Feto abbandonato, la macabra scoperta compiuta da un farmacista

L’oggetto stava incustodito accanto al raccoglitore dei fermaci scaduti od inutilizzabili. Una volta aperta la borsa, ha potuto notare con orrore che conteneva all’interno il corpicino di un povero esserino evidentemente indesiderato. Su questa vicenda stanno ora indagando i carabinieri. Disposta l’apertura di un fascicolo per ora a carico di ignoti, con diversi capi di imputazione ipotizzati. La bambina aveva una carnagione chiara ed era stata avvolta all’interno di una coperta. Si apprende che non ci sarebbe alcuna traccia di lesioni sul cadavere.

Sempre a novembre altri due casi simili

Ed ora è caccia al responsabile od ai responsabili. Soltanto in questo mese di novembre sono avvenuti altri due casi analoghi, entrambi al Nord Italia. Nella giornata del 18 un altro feto è stato trovato a Torino, con qualcuno che lo aveva lasciato in una aiuola di un parco pubblico. Il 1° del mese invece un altro caso simile si è verificato a Lecco. In quella circostanza un bambino di poche ore di vita era stato lasciato morire all’interno di un depuratore.