Home News Stasera in tv – “Dottori in corsia”, le anticipazioni del 16 novembre

Stasera in tv – “Dottori in corsia”, le anticipazioni del 16 novembre

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:01
CONDIVIDI

Appuntamento questa sera, sabato 16 novembre, con una puntata speciale di “Dottori in corsia” in onda su Raitre a partire dalle 21:45: ecco le anticipazioni

Dottori in corsia
Screenshot video

Questa sera, sabato 16 novembre, andrà in onda su Rai3 a partire dalle 21:45 con una puntata speciale di “Dottori in corsia“, la nuova edizione della docu-serie di Simona Ercolani, prodotta da Stand by me in collaborazione con Rai Fiction. Poi ci saranno sette puntate da 50 minuti in onda ogni domenica dal 24 novembre in seconda serata su Rai3. Verranno raccontate le storie di coraggio dei piccoli pazienti dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù, delle loro famiglie, dei medici e del personale ospedaliero, per documentare il miracolo quotidiano della Medicina. Ci sarà la partecipazione straordinaria di Federica Sciarelli, che affronta storie di eccellenza medica del passato e del presente. Saranno storie dei piccoli pazienti dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, delle loro famiglie e dei professionisti che ruotano loro intorno, tutti impegnati nella quotidiana ricerca della guarigione. Verranno presi in esami i casi, di alta e media complessità,  che nascono all’interno dell’ospedale. Poi la docu-serie ripercorre la vita di chi la malattia l’ha sconfitta e, grazie alle cure, ha ritrovato il sorriso.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Stasera in tv – “Dottori in corsia”, la prima puntata

Nella prima puntata Federica Sciarelli racconterà le storie di Alex, Giulia, Anna e Guido. Nel reparto di oncoematologia si racconterà la storia di Alessandro Maria Montresor, conosciuto da tutti come “il piccolo Alex” che arriva dall’Inghilterra all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù nell’inverno del 2018 accompagnato da  catena di solidarietà che si è creata in tutto il mondo attorno al suo caso, grazie a un appello lanciato sui social dal papà Paolo per cercare un donatore di midollo compatibile. Ad Alex infatti a 16 mesi viene diagnosticata una malattia genetica rara: l’HLH, patologia che colpisce il sistema immunitario, la cui unica cura possibile è un trapianto di midollo.

Poi la Sciarelli si sposterà nel reparto di cardiologia dove incontrerà Giulia Rossi, una donna di trent’anni che al Bambino Gesù ci è venuta quando aveva appena pochi mesi di vita.

La terza storia è quella di Anna, una ragazzina di 11 anni, costretta ad un’operazione d’urgenza a cuore aperto dopo la nascita del 2008, poiché affetta da una patologia cardiaca molto complessa detta TGA.

Infine, ci sarà la quarta storia che sarà il racconto live di un neonato, Guido, proprio con la stessa patologia di Anna.