Home Idee di viaggio Guatemala, tra monumenti Maya, vulcani e Rum Zacapa

Guatemala, tra monumenti Maya, vulcani e Rum Zacapa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:36
CONDIVIDI

Il Guatemala è un gioiello naturalistico, storico e culinario. Visitarlo significa immergersi nella sua storia antica appartenuta ai Maya mentre passi tra le rovine vulcaniche, le stradine tortuose che sembrano perdersi tra le rocce e le emozioni di un posto che ha dato luogo anche a uno dei rum più ricercati al mondo, Zacapa. La sua storia comincia con la famiglia Botran che decise di creare innovazione nel rum fondando un’azienda seguendo il metodo del blend per l’invecchiamento. Praticamente questa famiglia iniziò a miscelare diverse annate di rum riprendendo le tradizioni della città di origine da cui proveniva: Burgos. (In Spagna). Il successo di questo metodo giunse al resto del mondo durante gli anni ottanta quando il metodo di invecchiamento fu impreziosito da tecniche più raffinate che resero lo Zacapa quello che conosciamo e degustiamo ancora oggi.

Il Guatemala in poche parole

Il Guatemala è un posto magico, situato tra il Messico e le Honduras. È bagnato dal mare del Golfo del Messico e dall’Oceano Pacifico ed è stato testimone di storie e civiltà che hanno lasciato il segno su ettari di natura incontaminata e paradisi terrestri inestimabili. Le prime tracce di insediamento umano risalgono a oltre diecimila anni fa ma la sua vera storia sociale inizia con il Regno Del Khan, il primo vero stato “politico” di tutte le Americhe. Qui è dove sorge Mirador, una città dimenticata e circondata da interi ettari di foresta incontaminata. Dopo di loro arrivarono i Maya e gli Atzechi che ci hanno lasciato il sito archeologico del Tikal.

Cosa vedere assolutamente in Guatemala

Questo sito è pazzesco perché fa parte del Parco Nazionale che è in corso di titolazione tra i Patrimoni dell’Unesco ed è la più antica testimonianza delle tracce dei Maya. È qui che troverai il Tempio del Giaguaro, le iconiche piramidi e l’Acropoli Monumentale.

Tra i posti assolutamente da vedere non può mancare il Lago Atitlan a sud del Guatemala, considerato il lago più bello di tutta l’America Latina. Qui sgorgano acque cristalline che si incontrano con tre vulcani e graziosi paesini sperduti affacciati sulle sponde. Per i Maya era considerato il cosiddetto ombelico del mondo, tant’è che milioni di anni dopo divenne il luogo prediletto per il ritiro dalla città da parte degli hippies.

Per chi desidera vedere come la vita reale del Guatemala la città più bella da inserire nell’itinerario di viaggio è sicuramente Antigua che offre storia, buon cibo e cultura per tutti i budget. Da queste parti non è necessario incaricare una guida perché basterà percorrere a piedi le strade della città per apprezzarne la bellezza magica.

Anche Antigua è patrimonio dell’umanità assieme al sopracitato Tikal e al Parco Archeologico delle rovine di Quiriguá. Si tratta di una città maya antichissima che si affaccia sul Motagua e che fu abitata dal secondo secolo D.C. Oggi è un patrimonio mondiale a cui tutti gli appassionati e gli studiosi di archeologia fanno riferimento quale fonte preziosissima per lo studio della civiltà Maya.

Il gusto guatemalteco: cucina, tradizioni e cibi da provare

Un vero appassionato di viaggi esotici e lontani non può non prendere in considerazione anche l’aspetto gastronomico delle civiltà e delle culture che si appresta a visitare. Un viaggio in Guatemala lascerà piacevolmente sorpresi per la ricchezza e la varietà delle specialità che lo caratterizzano. Per esempio l’ingrediente di base della cucina del Guatemala è il mais di cui potrai degustare le rinomate tortillas ripiene a base di carne e pesce locale. Qui la bevanda nazionale è il caffè ma il suo aspetto ed il suo sapore sono decisamente diversi dall’espresso che beviamo in Italia. L’unica somiglianza nostrana è che viene consumato ad ogni ora della giornata, tanto quanto la birra locale che risulta dolciastra e corposa ma piacevolissima da bere.

A cena fuori in un villaggio del Guatemala

Ciò che troverai sempre nei ristoranti sono i trionfi di carne alla griglia o fritta, che viene naturalmente accompagnata a focacce di mais e legumi. Un piatto da assaggiare sicuramente è il pollo fritto ed il tamales. Quest’ultimo è un fagotto realizzato con farina di mais ripieno di pollo cotto al vapore il cui gusto e la cui leggerezza sono sicuramente da abbinare ad una buona ed economica birra locale. In qualsiasi posto ti fermerai a mangiare, tuttavia, ricorda di lasciare sempre la mancia del 10% rispetto al totale del servizio, quando non è direttamente addebitata sul conto perché è considerata una norma di buona educazione e rispetto.

Il Rum Zapaca: prestigio internazionale tra i rum più rinomati

Una menzione speciale, in conclusione, va fatta nei confronti del rum del Guatemala che oggi riveste un ruolo di rilievo internazionale sullo scenario dei distillati di massima qualità. Stiamo parlando dello Zacapa, un rum pregiato ottenuto dalla melassa di canna da zucchero e dal succo della pianta. Il rum guatemalteco rientra tra i rum agricoli più pregiati al mondo e le motivazioni risiedono nella sua storia incredibile, nella sua fase di invecchiamento unica (metodo Solera) e nei suoi metodi di produzione artigianali.

Cosa lo rende unico al mondo?

La particolarità dello Zacapa guatemalteco che lo rende unico al mondo tra i rum, anzi ron agricoli, è che la materia prima da cui origina non è la melassa (scarto della produzione dello zucchero) ma da puro succo di canna da zucchero, chiamato anche miel virgen. Un’altra caratteristica di unicità di questo rum proviene dal fatto che la canna da zucchero utilizzata è 100% autoctona. Questo significa che nasce in un terreno vulcanico immerso in pieno clima tropicale e che rende la canna da zucchero molto più zuccherosa del normale. Il tutto avviene a oltre duemila metri sul livello del mare per il quale prende anche il nome di Rum tra le Nuvole. Per il tuo prossimo viaggio in Guatemala metti in lista una visita all’azienda della famiglia Botran, in alta montagna, dove potrai vedere il laboratorio sotterraneo e toccare con mano le rigogliose piantagioni di canna del posto. Sarà un’esperienza unica dalla quale sicuramente ne uscirai arricchito e soddisfatto perché è consigliatissima.