Home News Chi è Alessandro Maria Montresor, conosciuto da tutti come “il piccolo Alex”

Chi è Alessandro Maria Montresor, conosciuto da tutti come “il piccolo Alex”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:43
CONDIVIDI

Ecco la storia di Alessandro Maria Montresor, conosciuto come “il piccolo Alex”: ecco tutte le curiosità sulla sua battaglia

Alessandro Maria chi è

Alessandro Maria ha vinto la sua battaglia. “Il piccolo Alex” nasce a Londra da papà Paolo, di origine veronese, e da mamma Cristiana, di Napoli. La coppia si trasferisce nella capitale inglese per lavoro e scoppa l’amore. Nasce il loro piccolo “Alex“, ma che è affetto da una rara e grave malattia genetica, la Linfoistiocitosi Emofagocitica che rende necessario un trapianto di midollo. In un’intervista di diversi mesi fa i genitori hanno svelato: “Quando è arrivata la diagnosi eravamo disperati. Ed è stato per la forza della disperazione che abbiamo provato a lanciare quell’appello ai possibili donatori. Non ci aspettavamo una risposta così forte e il merito è anche di Gigi D’Alessio, che è stato tra i primi a rilanciarlo. Anche se per Alex non si è trovato il donatore giusto, quanti hanno atteso per ore il loro turno sappiano che hanno aiutato molti bambini malati di leucemia o di tumore. Ci hanno contattato i genitori per dircelo”. Dopo le migliaia di donazioni nessuna è risultata compatibile con il piccolo Alex e così i medici hanno ipotizzato al trapianto di midollo con una persona che è compatibile parzialmente, cioè un genitore.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Alessandro Maria Montresor, la storia commovente de “il piccolo Alex”

Dopo il trapianto di midollo, avvenuto nello scorso dicembre, il piccolo Alex ce l’ha fatta ed è tornato in Inghilterra insieme ai suoi genitori. L’annuncio è arrivato direttamente nello scorso aprile da Franco Locatelli, oncoematologo del Bambino Gesù: “Sì, possiamo dire che Alex sia completamente guarito. Abbiamo tolto anche il catetere venoso centrale servito per i prelievi e infusioni di midollo nel periodo del trattamento intensivo” dice soddisfatto il professor Locatelli“. Poi ha aggiunto: “Sta molto bene, anche la frequenza dei controlli è sempre più prolungata e siamo straordinariamente soddisfatti di come sono andate le cose. Il bambino è pronto a riprendere la vita che tutti i bambini della sua età dovrebbero avere. E questa notizia ci impreziosisce la Pasqua”. “Il piccolo Alex” si è dovuto sottoporre ad un trapianto di cellule staminali emopoietiche al Bambino Gesù per arrivare così alla guarigione completa. Durante la puntata di “Dottori in corsi” in onda su Raitre Federica Sciarelli intervisterà la mamma Cristiana e i medici protagonisti ripercorrendo tutta la storia dalla diagnosi al trapianto di midollo.