Piemonte neve | rami caduti persone bloccate e corrente saltata

Piemonte neve
Piemonte neve situazione critica in svariate zone della Regione FOTO twitter

Emergenza Piemonte neve: i primi fiocchi della seconda metà del 2019 portano grossi disagi in diverse province, tanto lavoro per i vigili del fuoco.

Il Piemonte ricoperto di neve per buona parte del suo territorio. Da ieri sera i fiocchi cadono abbondanti non solo sui tratti locali delle Alpi ma anche in diverse aree a bassa quota. Nevicate fitte ed abbondanti al di sopra dei 1500 metri, ma anche la pianura non è stata risparmiata. Si tratta del primo manto bianco della stagione fredda per quanto riguarda la seconda metà del 2019. Ed i disagi sono stati tanti, con strade ai limiti della praticabilità e problemi anche importanti con i quali diverse località della provincia di Vercelli e Cuneo devono fare i conti. Nell’alto Canavese si registrano 40 centimetri di neve. Situazione simile anche nella provincia di Torino. Diverse le chiamate ai vigili del fuoco, che sono intervenuti in diversi casi per liberare le strade da rami ed alberi caduti per il peso dei fiocchi accumulatisi in massa.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Piemonte neve, disagi enormi in diverse zone

In due casi specifici a Cravagliana ed a Piode, nel Vercellese, la caduta di alberi ha rischiato di isolare due frazioni. Poi in molte abitazioni è saltata la corrente elettrica. Disavventura ad Alba per un gruppo di tassisti che aveva condotto a destinazione dei clienti in hotel. Bloccati anche loro dalla neve che ha ricoperto il Piemonte, hanno passato la notte nelle loro vetture. Soltanto alle 06:00 sono stati trainati e portati in sicurezza. Non tutto il male viene per nuocere però, con diversi impianti sciistici che si preparano ad una apertura anticipata della stagione invernale. Per quanto riguarda il meteo è atteso un lieve miglioramento per la giornata del 15 novembre. Ma già sabato 16 dovrebbe manifestarsi una nuova perturbazione, seppur più rapida, con un nuovo miglioramento nella giornata di domenica 17.