Chi è Maria Chindamo, l’imprenditrice scomparsa da Laureana di Borrello

Conosciamo meglio la storia di Maria Chindamo, la donna di 44 anni imprenditrice agricola, aggredita e scomparsa nel maggio 2016 

Maria Chindamo chi è
Screenshot video

Maria Chindamo, 44 anni di Laureana di Borrello, scompare il 6 maggio 2016 dalla provincia di Vbo Valentia. La donna sparisce in un sentiero di campagna dove aveva appuntamento con un agricoltore suo dipendente, che l’attende invano. Al suo posto c’è l’auto con il motore acceso e lo sportello sporco di sangue. La donna era sposata con Ferdinando Punturiero con l’uomo che si toglie la vita il 6 maggio 2015 dopo un lungo periodo di depressione dopo la separazione tra i due. La famiglia di Ferdinando pensa che il gesto tragico sia legato alla decisione della donna di dire addio al loro matrimonio. I rapporti tra le famiglie si staccano e così Maria si occupa della nuova attività di imprenditrice agricola. Proprio un anno dopo dal suicidio di suo marito, la donna scompare dopo che Alessandro Dimitrov, un suo dipendente, continua ad aspettarla fino alle ore 7:26 davanti al cancello del terreno.

Per essere aggiornato su tutte le notizie: CLICCA QUI!

Chi è Maria Chindamo, il sospetto sulla scomparsa

La Procura di Vibo Valentia apre un fascicolo di un’indagine per sequestro di persona, omicidio e occultamento di cadavere a carico di ignoti dopo la presenze delle macchie di sangue sull’auto della donna. Vengono setacciati i terreni tra Nicotera MarinaLimbadi e la Piana di Rosarno, ma niente da fare. Successivamente finiscono sotto sequestro le proprietà della famiglia Punturiero. Il settimanale Giallo è tornato a parlare della scomparsa della donna: “Ci fu un complotto di famiglia per rapirla e farla sparire l’attenzione degli inquirenti si sta concentrando sui parenti dell’ex marito”. Lo stesso fratello di Maria,  ha dichiarato ai microfoni di “Giallo”: “Ci sono molti complici, ma l’unico uomo che era stato arrestato è già libero”.