Home News Bomba Foggia | ordigno devasta ristorante | atto intimidatorio evidente

Bomba Foggia | ordigno devasta ristorante | atto intimidatorio evidente

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:03
CONDIVIDI
bomba Foggia
Esplode una bomba a Foggia e devasta la saracinesca e gli arredi di un ristorante FOTO screenshot Tele Norba

Una bomba a Foggia esplosa nel cuore della notte distrugge l’ingresso di un ristorante nel centro storico, danneggiando gli interni. È un chiaro attentato a scopo intimidatorio.

Un attentato portato a termine con una bomba di fabbricazione artigianale dalla potenza notevole è avvenuto a Foggia nella notte tra l’11 ed il 12 novembre 2019. La bomba, piazzata davanti alla saracinesca del ristorante ‘Poseidon Sea Food’, specializzato nella preparazione di piatti di mare, è esplosa danneggiando la saracinesca del locale e mandando in frantumi alcune vetrate vicine. Riscontrati anche dei danni importanti agli arredi del ristorante. L’esplosione, avvenuta attorno alle 02:00 in vico Ciancarella, in pieno centro storico nella città pugliese, è stata sentita praticamente per tutta Foggia dopo aver generato un boato potentissimo. Subito sul luogo dell’attentato sono arrivati diversi agenti di polizia, tra i quali anche alcuni membri della Scientifica. Presenti anche i vigili del fuoco.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Bomba Foggia, lo scopo del gesto appare chiaro: è a scopo intimidatorio

L’ipotesi più accreditata è che possa trattarsi di un atto intimidatorio. Messo in atto da alcuni malavitosi del posto che impongono il pizzo agli esercizi commerciali di ogni tipo. A causa dell’esplosione dell’ordigno rudimentale, una persona residente poco lontano da dove è avvenuta l’esplosione si è sentita male. Si è resto necessario un ricovero sul posto da parte dei paramedici del 118. I vigili del fuoco invece hanno ripulito l’area interessata dai detriti. La polizia sta indagando per cercare di scovare indizi utili su chi ha lasciato lì quella bomba che certamente avrebbe ucciso qualche sfortunato passante che si fosse trovato a transitare lì. Al vaglio le riprese delle telecamere di sicurezza installate in strada.