Home News Come stanno i soldati italiani feriti in Iraq: tutti gli aggiornamenti

Come stanno i soldati italiani feriti in Iraq: tutti gli aggiornamenti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:31
CONDIVIDI

Come stanno e chi sono i soldati italiani feriti in Iraq in un agguato ieri mattina: tutti gli aggiornamenti e le loro condizioni attuali.

(HUSSEIN FALEH/AFP via Getty Images)

Un’esplosione lungo la strada ha ferito cinque soldati delle forze speciali italiane nel nord dell’Iraq nella giornata di ieri. I militari erano in missione di addestramento per assistere le truppe irachene, hanno detto funzionari della Difesa italiani. Il ministero della Difesa italiano ha affermato che tre dei feriti erano in “gravi condizioni” nell’esplosione. Un funzionario della sicurezza irachena ha detto che la bomba è esplosa vicino al loro veicolo mentre viaggiavano appena fuori Kirkuk.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi sono e come stanno i 5 soldati italiani feriti in Iraq

I feriti sono stati trasportati d’urgenza dagli elicotteri militari statunitensi all’ospedale di Baghdad. Un soldato italiano ha perso una gamba per l’amputazione determinata dalle ferite causate dalla bomba. Un altro ha subito gravi lesioni interne, ha riferito il generale italiano Nicola Lanza de Cristoforis alla televisione di stato. Sono soprattutto le loro condizioni a preoccupare. Secondo Adnkronos, i nomi dei soldati feriti sono: Marco Pisani, Paolo Piseddu, Andrea Quarto, Emanuele Valenza e Michele Tedesco. Due dei feriti sono effettivi al nono reggimento Col Moschin dell’Esercito e tre appartengono al Gruppo operativo incursori Comsubin della Marina militare.

Il ministero della Difesa ha affermato che i soldati fanno parte di una squadra di forze speciali che stava svolgendo il “monitoraggio e l’addestramento” delle forze armate irachene coinvolte nella lotta contro il gruppo dello Stato islamico. L’Iraq ha dichiarato la vittoria contro l’IS due anni fa, ma il gruppo continua a organizzare attacchi di tipo ribelle in tutto il paese, in particolare nel nord dell’Iraq. Attualmente, l’Italia ha circa 800 soldati regolari e 80 forze speciali in Iraq. Sulla situazione nel Paese in seguito a quanto accaduto, preoccupazione ha espresso Federica Mogherini, Alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza.