Home News Maltempo, allerta in Sicilia: “Evitate di uscire di casa”

Maltempo, allerta in Sicilia: “Evitate di uscire di casa”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:57
CONDIVIDI

Una spaventosa tromba d’aria ad Agrigento, gravi danni e panico a Licata: la Sicilia è di nuovo nella morsa del maltempo.

E’ allerta maltempo un po’ di tutta la Sicilia. Le immagini che arrivano in queste ore dall’isola sono davvero spaventose, a partire dai tetti scoperchiati e dai cartelloni sulle autovetture posteggiate nella zona del porto di Licata (Agrigento), dove una tromba d’aria ha seminato terrore e causato notevoli danni. I Vigili del Fuoco e gli uomini della Protezione civile sono ancora al lavoro nella zona della Marina per i sopralluoghi e una prima stima dei danni.

L’attenzione è puntata anche sul fiume Salso, che rischia di esondare. Il “Libero consorzio comunale” di Agrigento, intanto, ha chiuso la provinciale fra Siculiana e Raffadali: il livello dell’acqua ha raggiunto l’altezza di un piccolo ponte che attraversa la strada. Ma il peggio dovrebbe arrivare nelle prossime ore.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le misura per fronteggiare la nuova ondata di maltempo

Già oggi per via dell’allerta rossa sono rimaste chiuse le scuole nel Siracusano, e nel pomeriggio si è deciso di chiudere gli istituti a Catania nella giornata di domani: ad annunciarlo il sindaco Salvo Pogliese sulla sua pagina Facebook. “Avendo ricevuto comunicazioni dalla protezione civile di forte maltempo previsto su Catania per la giornata di domani, d’intesa con gli assessori alla protezione civile e alla pubblica istruzione, Alessandro Porto e Barbara Mirabella, ho disposto la chiusura delle scuole per la giornata di domani”, scrive il primo cittadino.

Allerta rossa anche nel Comune di Pozzallo, nel Ragusano: a seguito dell’avviso regionale della Protezione Civile, il sindaco Roberto Ammatuna ha emanato un’ordinanza di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per domani e il gruppo comunale della Protezione civile ha dichiarato lo stato di allerta. Il primo cittadino invita a “prestare particolare attenzione ai deflussi nelle aree urbane e ai luoghi seminterrati e ai piani terra, garage e cantine, e all’aperto in aree e strade con forte pendenza e in generale in tutte le zone più basse rispetto al territorio circostante ad alto rischio di allagamenti; a limitare l’utilizzo di mezzi di trasporto durante le precipitazioni temporalesche ed uscire dalla propria abitazione per lo stretto necessario”.

Analogamente, il sindaco Nicola Rizzo di Castellammare del Golfo (Trapani) raccomanda alla cittadinanza la massima prudenza perché il dipartimento regionale della Protezione Civile ha segnalato, con codice arancione (preallarme), “condizioni meteo avverse nella nostra zona anche per l’intera giornata di domani, martedì 12 novembre. Ognuno di noi, adottando comportamenti adeguati, può prevenire e ridurre i rischi evitando di percorrere le strade costiere interessate da mareggiate a causa dei forti venti, non sostare sui porti o lungo le banchine. Occorre inoltre fare attenzione alla possibile caduta di alberi, tegole o impalcature”. Come sempre in questi casi, la prudenza non è mai troppa.

EDS