Home News Tommaso torna dopo la chemio, la classe si vaccina per proteggerlo

Tommaso torna dopo la chemio, la classe si vaccina per proteggerlo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:19
CONDIVIDI

Tommaso torna a scuola grazie ai compagni di classeUn bel gesto quello di una terza elementare, i cui alunni si sono vaccinati contro l’influenza in blocco per permettergli di tornare in classe con loro.

Chiamatelo lavoro di squadra, generosità o semplice empatia, la definizione non cambia l’importanza e la bellezza del gesto compiuto da una classe elementare nei confronti di un compagno malato. Tommaso lo scorso anno ha dovuto lasciare la scuola per iniziare una lunga e difficile battaglia contro la Leucemia linfoblastica acuta. A causa della malattia, il bambino (allora in seconda elementare) è stato assente dalle lezioni per l’intero anno curricolare. Ora per il piccolo sta meglio e potrebbe tornare a seguire le lezioni insieme ai compagni di classe.

Le cure effettuate, però, hanno indebolito il suo sistema immunitario ed anche una semplice influenza potrebbe essergli letale. Messi al corrente della problematica i genitori ed il consiglio di classe hanno deciso di proteggere il piccolo Tommaso. 30 alunni (7 di un’altra classe), tutte le insegnanti, alcuni genitori e anche i fratelli degli alunni hanno fatto il vaccino anti influenzale per permettergli di tornare in classe.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Alunni si vaccinano contro l’influenza per permette a Tommaso di tornare a scuola

La decisione presa da docenti, genitori e alunni è stata lodata da Antonella Brunelli, responsabile di pediatrica della comunità di Cesena, che l’ha ritenuto: “Un gesto di amicizia e generosità che riempe di gioia”. Un plauso ai generosi protagonisti di questa vicenda è giunto anche dal noto virologo Roberto Burioni, il quale ha dichiarato che hanno fatto bene a vaccinarsi e che tutti dovrebbero farlo. Lo specialista ne ha anche approfittato per ricordare a tutti l’importanza dei vaccini obbligatori: “Ovviamente per salvaguardare il bimbo servono anche tutti gli altri vaccini obbligatori, penso al morbillo: per un bambino immunodepresso potrebbe essere letale. Purtroppo è accaduto che un bambino, guarito dalla leucemia, sia deceduto poi per aver contratto successivamente il morbillo”.

Leggi anche -> Classe si vaccina per permettere il ritorno della compagna malata di leucemia