Home News Giovanni Vincenti, chi è il proprietario della cascina esplosa ad Alessandria

Giovanni Vincenti, chi è il proprietario della cascina esplosa ad Alessandria

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:19
CONDIVIDI

Giovanni VincentiGiovanni Vincenti è il proprietario della cascina esplosa ad Alessandria in cui sono morti i tre vigili del fuoco interrogato sulle esplosioni.

Giovanni Vincenti è finito suo malgrado sulle prime pagine dei giornali nazionali quando la sua cascina è stata fatta saltare in aria. Nelle esplosioni, infatti, sono morti tre vigili del fuoco (Marco Triches, Matteo Gastaldo e Antonio Candido) e altre tre persone sono rimaste gravemente ferite. Adesso gli investigatori stanno cercando di capire chi sia l’autore della distruzione della cascina. Il primo sospettato è stato proprio Vincenti, il quale interrogato sulle esplosioni ha negato ogni collegamento, spiegando come non sarebbe in grado di collegare un timer e creare degli ordigni artigianali.

Le piste seguite sono tre: frode finanziaria, dissidi familiari e dissidi con ex dipendente. Nelle prime due potrebbe essere implicato: la cascina era stata rimessa a nuovo e messa in vendita ma nessuno voleva comprarla, mentre i dissidi familiari implicherebbero una tentativo di vendetta da parte del figlio. Come detto Vincenti ha negato di essere in grado di costruire un simile sistema esplosivo e pure l’esistenza di dissidi familiari. Durante l’interrogatorio, però, ha indicato i nomi di qualcuno che potrebbe avercela con lui.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi è Giovanni Vincenti

Diplomato in elettronica Giovanni Vincenti aveva costruito 20 anni fa un maneggio del quale era il gestore e proprietario. Da anni, però, aveva deciso di abbandonarlo per trasferirsi al centro di Alessandria, al terzo piano di una bella palazzina in centro. Il motivo dell’addio al progetto era la difficile gestione economica e manageriale, il maneggio era troppo grande e non riusciva più a mandarlo avanti da solo. Nel 2018 Vincenti ha cambiato lavoro, adesso gestisce una start up, un portale viaggi. L’uomo ha già lavorato nel settore, visto che prima aveva un’agenzia di viaggi, la Open Tour, che ha venduto nel ’99 dopo averla fatta espandere.

Ancora oggi non riesce a capacitarsi che la sua cascina sia stata fatta saltare in aria e che, a causa di quell’atto vandalico nei suoi confronti siano morte delle persone. Vincenti è convinto che l’autore del crimine è un uomo che prova forte invidia nei suoi confronti; ha anche qualche idea su chi possa essere. In passato è stato vittima già di atti vandalici: due incendi dolosi.