Antonio Picci, chi è il bomber del Trani diventato virale sul web

Antonio Picci
(Screenshot Video)

Scopriamo chi è Antonio Picci, attaccante del Vigor Trani che è diventato virale sul web nonostante giochi solamente in Eccellenza.

C’è un bomber che in questi giorni spopola sulle pagine social e che ha fatto “innamorare” gli italiani. In questo caso non stiamo parlando dei soliti Messi e Ronaldo, o astri nascenti come Sancho, Mbappe o Joao Felix, bensì di un ragazzo che non è nemmeno arrivato a giocare a livello professionistico. Chi ha giocato d’altronde lo sa, per sfondare non basta solo il talento, devono concorrere altri fattori come forza di volontà, perfetta condizione fisica e perché no, un pizzico di fortuna.

Il calcio è pieno di esempi di calciatori che sono giunti ai massimi livelli troppo tardi, in Italia molti si ricorderanno di Pasquale Luiso o Darione Hubner (entrambi capocannonieri della Serie A negli anni ’90). Più di recente abbiamo assistito all’improvvisa esplosione di James Vardy, l’attaccante del Leicester è passato dall’essere un calciatore/elettricista a vincere un Premier League da protagonista e conquistarsi la nazionale.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi è Antonio Picci

Il fenomeno social di cui stiamo parlando si chiama Antonio Picci, ha 25 anni e gioca come attaccante per il Vigor Trani, squadra che milita nel campionato di Eccellenza. Si è cominciato a parlare di lui pochi giorni fa, quando alcuni supporter della squadra tranese hanno pubblicato la splendida rovesciata con cui ha concluso la rimonta dei suoi contro il Gallipoli. Il gesto atletico del ragazzo è stato paragonato alla splendida cilena di CR7 contro la Juventus in Champions League. Poco dopo la pubblicazione online, alcune pagine Facebook che si occupano di calcio l’hanno condivisa permettendo ad un pubblico più ampio di ammirarla.

Ma ciò che ha reso famoso sul web il calciatore è l’intervista che questo ha concesso al termine della partita a ‘Telesveva‘. Quando l’intervistatore gli ha chiesto di parlare del gol, Picci ha sfruttato l’occasione per togliersi qualche sassolino dalla scarpa: “Sono felice perché so quello che ho passato, due mesi fa non mi voleva nessuno, neanche mia madre a casa”. Gli ultimi due mesi, però, hanno fatto cambiare a tutti opinione ed ora i tifosi del Vigor Trani lo hanno eletto ad idolo indiscusso. Conscio del credito che gli viene finalmente riconosciuto, l’attaccante aggiunge: “Ho dimostrato di essere il più forte, su questo non ci sono dubbi. Il gol che ho segnato non si vede in Serie C o in Serie D. Sfido chiunque a dimostrare il contrario”. Affermazione che lo ha reso immediatamente un idolo di tutti i tifosi di calcio italiani.