Home News Coppia fortunata vince 1 milione alla lotteria e lo mette da parte...

Coppia fortunata vince 1 milione alla lotteria e lo mette da parte per i figli autistici

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:42
CONDIVIDI

Darren Donaghey e la fidanzata Kate un anno fa hanno vinto un milione di sterline alla lotteria. Oggi la coppia racconta di come ha deciso di (non) spendere i soldi vinti. 

Darren Donaghey, 34 anni, e la fidanzata Kate, 29 anni, un anno fa hanno vinto un milione di euro alla lotteria. Oggi la coppia, felicemente sposata, racconta di come ha deciso di spendere tutti i soldi vinti. Darren ha comprato il biglietto del “Monopoly Classic” l’anno scorso, dopo essere stato al supermercato del quartiere a comprare un bricco di latte che serviva in casa. Lui e la moglie Kate hanno due bambini autistici, di 7 e 4 anni, ed è per loro che stanno risparmiando quasi tutti i soldi vinti.

Potrebbe interessarti anche –> Il Principe Harry su un volo commerciale: lo ha preferito al jet privato

Vincono 1 milione alla lotteria, ma decidono di non spenderlo

Il biglietto vincente ha permesso alla famiglia di lasciare l’appartamento in affitto dove abitavano, e di trasferirsi in una casa indipendente con cinque camere da letto, nel Gosforth (Inghilterra). Darren ha inoltre potuto lasciare il suo lavoro, che lo tratteneva a tempo pieno in un call center, lontano dalla famiglia, e ha ammesso che da quel giorno la sua vita è completamente cambiata. Ma Kate e il marito sono stati previdenti, e non si sono ancora concessi nessun lusso inutile: “Volevamo prenderci cura delle nostre famiglie e dei nostri amici” racconta la donna, “è quello che ci fa sentire meglio. Sappiamo anche che dobbiamo mettere da parte i soldi per i bambini. In futuro potrebbero non essere in grado di vivere indipendentemente da noi, quindi dobbiamo essere sicuri di poterli aiutare”. Ricordando il giorno fortunato, Darren racconta: “Sono probabilmente l’uomo più fortunato del mondo. Quando ho grattato il biglietto non ci potevo credere, avevo 1milione di sterline in mano! Ho urlato e mi sono sentito un po’ scemo, perché non riuscivo a capire cosa stesse succedendo”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!