Home News Ragazza morta Livorno, il corpo in un capannone dove si era svolto...

Ragazza morta Livorno, il corpo in un capannone dove si era svolto un rave

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:36
CONDIVIDI
ragazza morta livorno
Una ragazza morta a Livorno probabilmente nel corso di un rave party FOTO viagginews

Il cadavere di una ragazza morta a Livorno è stato trovato pochissimo tempo dopo lo svolgimento di un grosso rave party. Identificato il corpo.

Macabro ritrovamento del cadavere di una ragazza morta a Livorno. Il corpo è stato trovato  all’interno dei capannoni industriali ormai dismessi della azienda TRW, attiva in passato nella città labronica nel campo della metalmeccanica. Gli ambienti risultano dismessi da diverso tempo ma dal 31 ottobre fino al 2 novembre sono stati usati come punto di ritrovo da molti giovani provenienti da ogni parte d’Italia per inscenare un rave party. In totale sono stati circa 1500 i partecipanti, in base a quanto affermato da fonti locali. La scoperta del cadavere della ragazza morta – la cui giovane età risulta essere evidente – è stata compiuta da alcuni passanti che hanno allertato il 118.

LEGGI ANCHE –> Erika Lucchesi, la ragazza morta in discoteca avrebbe portato la droga da casa

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Ragazza morta, le autorità stanno interrogando alcuni testimoni

Il personale medico, sopraggiunto in pochi minuti, non ha potuto fare altro che constatare la morte della vittima. Da quì sono stati poi allertati gli agenti della squadra mobile di Livorno, i quali stanno provvedendo ad identificare la ragazza. In un secondo tempo sono trapelate informazioni nei confronti della vittima. Si trattava di una cittadina di nazionalità italiana, nata a Roma ma residente nel comune toscano di Vecchiano, in provincia di Pisa. Aveva 30 anni. Ora si indaga per cercare di stabilire le cause della morte. Sono anche stati condotti degli interrogatori su alcuni partecipanti del rave. Intanto la Procura ha disposto lo svolgimento di un esame autoptico da effettuare già in settimana. Questo allo scopo di stabilire sia l’ora esatta del decesso che le cause.